Cambiare nome all’Istituto Daverio? I varesini insorgono: “Non si tocca il nostro eroe”

La presidenza della scuola superiore lancia un concorso tra gli studenti per trovare un nuovo nome. Dura la reazione di Barion e dei garibaldini: ''Ci appelleremo a sindaco e prefetto''

15 dicembre 2015
Guarda anche: Varese Città
11006471_10153288940968361_6175168354953459005_n

Cancellare la storia. Togliendo a uno storico istituto varesino il nome del personaggio cui è dedicato.

Questo viene da pensare di fronte all’iniziativa della direzione scolastica dell’Istituto Daverio di Varese. La cui preside, Nicoletta Pizzato, ha indetto un concorso tra gli studenti per trovare un nuovo personaggio al quale intitolare la scuola.

I ragazzi avranno tempo fino alla fine dell’anno per avanzare le proprie proposte e presentarle in segreteria.

Ma l’idea non va giù a molti varesini. Già, perché Francesco Daverio, oltre ad avere dato il nome al più antico istituto di istruzione superiore della Città Giardino, è un simbolo del Risorgimento.

A levare gli scudi sono innanzitutto gli esponenti dell’associazione “Varese per l’Italia 26 Maggio 1859”, guidata da Luigi Barion.

Daverio

“È una proposta assurda – commenta Barion – non capisco da cosa possa nascere. È la scuola più antica di Varese, e Francesco Daverio è uno degli eroi caduti a difesa della Repubblica romana. Tant’è vero che quando, con la nostra delegazione, ci siamo recati a Roma al Gianicolo, per celebrare i caduti varesini per il Risorgimento, abbiamo portato con noi due studenti dell’Istituto Daverio, scelti tra i più meritevoli”. E venne poi apposta una targa fuori dall’istituto.

Insomma, appare un tentativo maldestro di cancellare la storia. E l’associazione prepara le contromosse.

Sabato mattina, in Comune, è stata convocata una conferenza stampa di “Varese per l’Italia”, dove i “garibaldini” varesini (come sono soprannominati) lanceranno un appello “al sindaco, al prefetto e, se necessario, anche a livelli istituzionali più alti. Interverranno storici e docenti universitari che spiegheranno il ruolo e l’importanza della figura storica di Daverio”.

Tag:

Leggi anche:

  • Nasce a Varese il premio Giovanni Valcavi

    Detto premio è rivolto ad Enti o Associazioni o singoli cittadini, che si siano particolarmente distinti  in ambito sociale, culturale, umanitario. Il premio vuole onorare la memoria di una persona che ha dato molto alla terra varesina  ed è stato il primo presidente dell’Associazione
  • I patrioti varesini al Gianicolo per commemorare Daverio, Dandolo e Morosini

    Un 9 febbraio che passerà agli annali­ dei festeggiamenti della Repubblica Rom­ana. Grande partecipazione di persone, a­ssociazioni, studenti ed autorità. Una f­olta rappresentanza di ex combattenti e ­militari in congedo con i loro labari, o­ltre ad un significativo picchetto armat­o
  • Varese per l’Italia va a Roma. E invita la preside dell’Isiss Daverio-Casula

    “Professoressa, venga con noi al Gianicolo il 9 febbraio. Così vedrà di persona quale sia l’importanza di Daverio e forse diventerà orgogliosa di dirigere una scuola che porta il suo nome”. Questo l’invito dell’associazione Varese per l’Italia alla preside dell’ISISS
  • Varese per l’Italia istituisce il “Premio Avv. Giovanni Valcavi”

    Varese per l’Italia, l’associazione nata per ricordare l’impegno dei varesini durante il Risorgimento, istituire il “Premio Avv. Giovanni Valcavi”, in onore del primo presidente dell’associazione. Questa ed altre iniziative, ovvero la presa di posizione sul