Busto Arsizio, allarme falsi addetti Agesp

La coppia era in azione attorno alle 15.30 in zona Frati

05 aprile 2016
Guarda anche: Busto Arsizio

Falsi addetti Agesp a Busto Arsizio. La segnalazione è stata fatta nel gruppo Facebook “Sei di Busto Arsizio se” da parte di una cittadina, che ha vissuto il tentativo di una truffa porta a porta proprio nella giornata di oggi, martedì 5 aprile.

Due persone, un uomo di colore che parlava bene l’italiano e un “collega”, si sono presentati alla porta della sua abitazione, dicendo che erano stati mandati da una agenzia, mandata a sua volta da Agesp per firmare un contratto per l’abbassamento dei prezzi. Anche alcuni conoscenti della donna hanno avuto la stessa visita da parte degli stessi personaggi.

La donna ha avvisato subito Agesp. I due falsi addetti si trovavano verso le 15.30 in zona Frati. Sono stati avvistati anche in zona Sant’Edoardo.

Tag:

Leggi anche:

  • Il triangolo della contraffazione: da Varese, Como, Milano verso l’Argentina

    Una frode milionaria con quasi 165mila capi di abbigliamenti bloccati: questi sono i dati diffusi dalle fiamme gialle in seguito all’indagine portata a termine nei giorni scorsi, che ha coinvolto una società con sede nel capoluogo lombardo ma che lavorava anche presso le città di Como e di
  • Associazione a delinquere finalizzata alla truffa, nove persone in manette

    Sono scattate la manette per nove soggetti coinvolti in questa truffa e indagate altre 123 persone connesse direttamente alle indagini. L’accusa a cui sono seguiti gli arresti è per associazione a delinquere finalizzata alla truffa in materia di erogazioni previdenziali, bancarotta fraudolenta
  • Allarme a Busto Arsizio per falsi addetti Agesp

    A seguito delle segnalazioni pervenute da parte di diversi utenti relativamente a persone che, presentandosi come addetti AGESP – anche con segni identificativi della società (es. logo AGESP su abbigliamento o cartellino contraffatto) – si propongono presso le abitazioni private sostenendo di
  • Nessun tecnico di ATS Insubria svolge attività porta a porta

    Sono state registrate alcune segnalazioni, nella zona del gallaratese, relative a due giovani donne che mostrano un tesserino ASL e cercano di entrare nelle case di persone anziane in qualità di tecnici che verificano problematiche relative alle polveri sottili. Si tratta di truffatrici: l’ASL,