Brezzo di Bedero, Antonio De Donno commissario prefettizio

Alle elezioni del 31 maggio le urne erano state disertate da oltre il 50% degli aventi diritto. Secondo la legge, il candidato sindaco non ha potuto essere eletto

08 giugno 2015
Guarda anche: Luinese
Elezionifoto

Il Prefetto di Varese Giorgio Zanzi ha nominato il viceprefetto Aggiunto Antonio De Donno Commissario Prefettizio del Comune di Brezzo di Bedero.

La nomina del Commissario Prefettizio, si è resa necessaria per assicurare la gestione provvisoria dell’Ente, in considerazione del mancato raggiungimento, alle elezioni amministrative di domenica 31 maggio, del numero minimo dei votanti previsto dalla legge (pari al 50 per cento degli elettori iscritti nelle liste elettorali del comune). 

Il Commissario Prefettizio assumerà le proprie funzioni nella giornata di domani.

Tag:

Leggi anche:

  • Soccorso animale sulle acque del lago Maggiore

    Ieri, venerdì 2 giugno, alle ore 17:00 i vigili del fuoco del distaccamento di Luino, sono intervenuti sulle acque del lago Maggiore all’altezza del comune di Brezzo di Bedero (Va), per soccorso animale. Una femmina di cervo è stata notata in difficoltà, probabilmente disorientata nuotava
  • Disservizi poste italiane: il presidente della Provincia di Varese scrive al prefetto

    «Nelle scorse settimane Sindaci, ma anche privati cittadini e aziende hanno contatto Villa Recalcati per segnalare una serie di pesanti ritardi, se non addirittura la mancata consegna della corrispondenza entro le scadenze previste – spiega il Presidente Vincenzi – Il cattivo funzionamento del
  • Galliate Lombardo: Angelo Caccavone nominato commissario prefettizio

    Il prefetto di Varese Giorgio Zanzi lo ha infatti nominato commissario prefettizio, come da prassi, in sostituzione del sindaco Barbara Macchi, che ha rassegnato le sue dimissioni per motivi familiari a fine agosto. Caccavone, viceprefetto aggiunto di Varese, avrà dunque il compito della gestione
  • Varese: sabato il prefetto consegna le Medaglie della Liberazione

      Il riconoscimento in questione, concesso in occasione della ricorrenza del 70° anniversario della Guerra di Liberazione e della Resistenza, è finalizzato a ricordare l’impegno, spesso a rischio della propria vita, di uomini e donne per affermare i principi di libertà e indipendenza sui