Bilancio della Provincia, si va verso il risanamento dei conti

Approvata la delibera che apre l'iter per l'approvazione del Bilancio 2015 e del disavanzo ereditato

23 ottobre 2015
Guarda anche: Varese
Provinciavoto

E’ stata approvata la delibera propedeutica all’approvazione del bilancio 2015 e al piano di rientro decennale dal disavanzo ereditato con i voti della maggioranza, l’astensione del gruppo Liberi per la provincia e il voto contrario della Lega Nord.

«Vorrei sottolineare l’importanza di questo atto in qualità di Presidente del nuovo ente di area vasta – ha dichiarato il Presidente della Provincia di Varese Gunnar Vincenzi – l’approvazione di questa delibera ci consente di dare l’avvio a un percorso di riequilibrio. Ciò significa che crediamo che l’Ente provincia possa avere in tal modo una prospettiva positiva di sviluppo e non di liquidazione». 

«E’ la chiara dichiarazione di volontà da parte dell’amministrazione provinciale di scegliere il percorso di riequilibrio finanziario ha dichiarato il Consigliere delegato al Bilancio Laura Cavalotti – Questo atto richiama tutti i vari passaggi che si sono succeduti negli ultimi sette mesi di amministrazione. E ora lavoreremo per predisporre un piano di riequilibrio finanziario di 10 anni per appianare il disavanzo di 34 milioni, ai quali bisogna aggiungere il rimborso alla Stato non previsto di circa 21 milioni. Nei prossimi 90 giorni dovremo predisporre il piano finanziario decennale e poi inviarlo alla Corte dei conti che si dovrà esprimere nei successivi 60 giorni».
«Non è un atto scontato – hanno dichiarato i capigruppo di maggioranza Paolo Bertocchi e Marco Magrini – noi da marzo ci siamo impegnati per trovare la strada migliore dell’Ente e abbiamo scelto di provare a evitare il dissesto. Adesso inizia la parte in cui si vede la luce in fondo al tunnel, ma dobbiamo ancora venirne fuori. Questo atto è oggi possibile per tutte le azioni messe in campo in questi mesi: la spending review sulla spesa corrente, la rinegoziazione dei mutui; la negoziazione con il Governo, dal quale abbiamo ottenuto una non piccola parte del Fondo per le Province e un importante contributo per l’assistenza scolastica dei disabili. Inoltre il Governo rileverà alcuni immobili di proprietà dell’Ente, occupati finora da alcuni Ministeri in locazione. Va anche ricordato il contributo di Regione Lombardia sul trasporto e assistenza degli alunni disabili».
Approvate anche le modifiche al regolamento per la gestione faunistica venatoria degli ungulati.

Tag:

Leggi anche:

  • Pallanuoto: la BPM Sport Management a Roma contro l’insidia Lazio

    Dopo le fatiche di Coppa torna il Campionato. Messo in cassaforte il risultato del match di andata (12-10 / ritorno in programma sabato 18 febbraio), domani la BPM Sport Management sarà a Roma dove, alla Piscina del Foro Italico, sfiderà la SS Lazio Nuoto per la 12ª giornata del Campionato di
  • Un campione olimpico a Varese: Jury Chechi

    Il sindaco di Varese Davide Galimberti, il vicesindaco Daniele Zanzi e il presidente del Consiglio comunale hanno incontrato questa mattina a Palazzo Estense il campione olimpico Jury Chechi. Il famoso ginnasta sta trascorrendo qualche giorno a Varese, città in cui da atleta si è allenato per
  • Euro Cup, semifinale: alla BPM Sport Management il primo round contro l’Oradea

    Grande spettacolo in vasca alle Piscine Manara. Nell’andata della semifinale di Euro Cup, la BPM Sport Management batte 12-10 (3-4, 3-4, 2-1, 4-1) il CSM Digi Oradea, rimontando nel quarto tempo lo svantaggio maturato nella prima parte di gara . Nell’altro match lo Jadran Carine Herceg Novi
  • Sabato 21 gennaio a San Vittore Olona va in scena la Cinque Mulini Studentesca

    È in programma sabato 21 gennaio a San Vittore Olona l’edizione numero 22 della Cinque Mulini Studentesca. Alla corsa campestre, che anticipa di un giorno la tradizionale e prestigiosa Cinque Mulini, sono attesi più di mille studenti delle scuole dell’Alto Milanese. L’iniziativa,