“Beccati” dalla Polizia con la droga nelle mutande. Nei guai due fratelli

I due ragazzi, di 18 e 21, avevano occultato negli indumenti intimi hashish, marijuana e uno spinello già confeazionato

15 ottobre 2015
Guarda anche: Busto Arsizio
spaccio

Lo scorso 13 ottobre due fratelli sono stati sorpresi dalla Volante del Commissariato della Polizia di Stato di Busto Arsizio, all’interno della stazione FS di piazza Volontari della Libertà, con droga nascosta negli slip.
Erano circa le 8.30 della mattina quando la pattuglia, come di consueto, ha effettuato un controllo sulle persone, in particolare studenti vista l’ora, che si trovavano all’interno dello scalo ferroviario.

L’attenzione degli agenti è stata attirata in particolare dai due giovani, poi identificati come fratelli di l8 e 21 anni residenti a Gallarate, poichè mostravano un certo nervosismo alla vista delle divise. Dopo un sommario controllo è infatti emerso che il più giovane nascondeva all’interno degli slip tre pezzi di hascisc, una di marijuana e uno “spinello” già confezionato.
A questo punto, ipotizzando che la droga, per le modalità di confezionamento, fosse destinata a terzi, è scattata la perquisizione della casa dei due dove, in garage, sono saltati fuori altri 25 grammi di hascisc, un bilancino elettronico e tutto l’armamentario per svolgere una sia pur modesta attività di spaccio.

Per questo motivo il diciottenne è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria mentre il fratello più grande, a sua volta in possesso di pochi grammi di marijuana, è stato segnalato alla Prefettura come consumatore di sostanza stupefacente.

Tag:

Leggi anche: