Basta con le cattive notizie. Nasce la Voce della Buona Notizia

L'house organ della Bcc diventa un portale per le informazioni locali e globali

11 aprile 2016
Guarda anche: AltomilaneseEconomiaVarese
Bcc-1

 

Nasce la Voce della Buona Notizia: l’house organ della BCC diventa un portale sulle positività locali e globali.

Con aprile, La Voce, il giornale della BCC di Busto Garolfo e Buguggiate, compie una svolta nella direzione del digitale e con l’obiettivo di diventare fonte di informazione e collettore di buone notizie. Il presidente Roberto Scazzosi: “Non ci può essere crescita senza fiducia: la rete è uno strumento potentissimo che vogliamo utilizzare per mettere in circolo idee ed esperienze positive”.

Una Voce per dare voce a quanto di positivo accade, a livello locale e globale, ma anche per dare voce a realtà abituate a lavorare in silenzio, e che in silenzio portano avanti valori, progetti e azioni che costituiscono, nei confini del territorio e in scenari più ampi, una ricchezza inestimabile. Nasce con questo intento la Voce della Buona Notizia (www.bcc-lavoce.it), il portale che è la trasformazione digitale e il potenziamento dello storico house organ della BCC di Busto Garolfo e Buguggiate, La Voce.

“È noto a tutti che in economia non vi sia crescita senza fiducia – dichiara il presidente Roberto Scazzosi – abbiamo a disposizione uno strumento potentissimo come la Rete per mettere in circolo idee ed esperienze positive, in primo luogo del nostro territorio, ma il raggio può essere infinitamente più ampio. Nella sua veste digitale, la nostra Voce può mettersi al servizio dell’economia locale e della società civile, informando con un taglio diverso. Può portare a conoscenza di tantissime persone le cose positive realizzate da tante realtà che a volte nemmeno sappiamo di avere intorno a noi”.

Le buone notizie sono suddivise nelle categorie globali e locali (dimensione che per la BCC corrisponde a parte dell’Altomilanese e del Varesotto) e arrivano, nel secondo caso, dai Comuni, dalle associazioni, dal mondo del volontariato, della solidarietà, dello sport, della scuola e della cultura.

“Queste realtà sono il vero e proprio tessuto connettivo dei nostri territori, il terreno su cui vive e cresce la società civile –prosegue il direttore generale della BCC di Busto Garolfo e Buguggiate Luca Barni– Ma troppo spesso le diamo per scontate. Ci dimentichiamo della loro opera preziosa. Noi ci proponiamo di dare loro voce. Per questo chiediamo da subito alle forze vive del territorio di contribuire alla realizzazione di questo progetto inviando le proprie notizie a redazione@bcc-lavoce.it”.

Un occhio di riguardo sarà riservato all’economia locale, dando spazio alle imprese e alle loro storie di successo; dando conto delle opportunità, degli studi e dei numeri che raccontano come rispondono le nostre comunità alle sfide del presente. Con lo stesso approccio ci si muoverà per le notizie di categoria globale. Continuare ad alimentare un’idea dell’Italia, dell’Europa e del mondo orientata al declino e al caos non solo è parziale e non veritiero, ma è anche pericoloso. Se non si possono né si devono tacere i problemi e le crisi, è determinante dare spazio a chi, questi problemi e queste crisi, lavora per affrontarli, propone modelli di successo e crea buone pratiche. Il progetto della nuova Voce digitale non si esaurisce con le buone notizie.

L’altro pilastro su cui si regge il progetto è continuare a fare il giornale della BCC sfruttando tutte le potenzialità del web, in questo caso di memoria. Il lancio della Voce della Buona Notizia avviene, infatti, dopo un imponente lavoro di digitalizzazione dei contenuti dei numeri del magazine della BCC da maggio 2003 ad aprile 2016 (sessantadue uscite per quasi 1.500 articoli), ora tutti consultabili. Dall’ultimo numero, oltre al classico sfogliabile, la Voce sarà disponibile anche nel più agile formato della testata online, con link ipertestuali, gallery di immagini da scorrere e contenuti aggiuntivi. Dodici anni di comunicazione e informazione della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate oggi sono disponibili con un click, in un archivio che è già memoria storica.

Tag:

Leggi anche:

  • 24 luglio 1923: la Juventus si apre all’era di casa Agnelli

    Fu fondata nel 1897 a Torino da un semplice gruppo di studenti liceali locali, appassionati di calcio, che pensarono a questa società come un semplice polisportiva. La squadra composta allora da un gruppo di ragazzi del liceo classico della città fece strada arrivando al suo primo campionato
  • Arcieri di Varese, per i 40 anni una festa sociale a Calcinate degli Orrigoni

    Era il 19 luglio del 1977 quando la società, affiliata alla Federazione Italiana Tiro Con l’Arco, apriva per la prima volta le porte ai giovani. La compagnia Arcieri di Varese, festeggia il suo 40esimo anno di età, 40esimo anno di promozione sportiva e sociale nel territorio, 40esimo anno di
  • Calcio Tim Cup – Il Varese pesca il Pisa

    La stagione del Varese parte dalla Toscana e parte da Pisa: saranno loro gli avversari dei biancorossi nel primo impegno ufficiale della stagione Domenica 30 luglio gli uomini di mister Iacolino se la vedranno con gli uomini di Carmine Gautieri ex tecnico proprio dei biancorossi. La sfida di Tim
  • Gite in Lombardia presenta “Al Poncione di Ganna”

    Gite in Lombardia organizza per il 14 agosto una giornata in mezzo alla natura, con metà il Monte Poncione di Ganna, una montagna delle Prealpi Varesine alta 993m slm. “Un sentiero all’ombra di antichi alberi, un’idea per scappare dalla calura delle nostre città certo, ma non solo.