Atletica: le ragazze dell’Università dell’Insubria brillano ai campionati nazionali

Le mezzofondiste dell'ateneo varesino si fanno valere alle gare di Ancona

08 febbraio 2016
Guarda anche: SportVarese
atletica università insubria

Le ragazze del College di Mezzofondo dell’Università degli Studi dell’Insubria si fanno valere ai Campionati italiani indoor junior e promesse, svoltisi sabato 6 e domenica 7 febbraio 2016 ad Ancona.

Nei 3000 metri ben due studentesse dell’Università degli Studi dell’Insubria sono salite sul podio: Silvia Oggioni, studentessa del Corso di Laurea in Scienze Motorie, è arrivata seconda e Chiara Spagnoli, iscritta al Corso di Laurea Scienze Motorie, terza «in una gara – commenta Silvano Danzi, tecnico del College – che si presentava di alto livello e con concorrenti con credenziali migliori delle nostre».

Oggioni e Spagnoli fanno parte del programma del College del Mezzofondo, ideato dall’Università degli Studi dell’Insubria per agevolare la conciliazione tra studio e sport a livello agonistico. «Nella gara vinta dalla romana Isabella Papa, la nostra Silvia Oggioni è stata l’unica che ha cercato di reggere il ritmo dell’atleta dell’Esercito ed è stata premiata con un grande secondo posto e da un progresso cronometrico di oltre 15”; oltretutto – aggiunge il tecnico – solo pochi giorni prima aveva preso un trenta e lode nell’esame di Fisiologia: Silvia rappresenta un ottimo esempio di studentessa modello e grande atleta. Dietro di lei ad Ancona si è classificata terza la new entry del college, Chiara Spagnoli, che ha fatto una gara sorprendente lottando fino alla fine per un terzo posto che ha un significato enorme. Anche per lei un progresso cronometrico di oltre 10″».

Silvia Pento, anche lei studentessa del College di Mezzofondo iscritta al Corso di Laurea in Scienze della Mediazione Interlinguistica e Interculturale dell’Università degli Studi dell’Insubria, è arrivata terza negli 800 metri «confermandosi ancora una volta tra le migliori in Italia. Negli ultimi tre anni è sempre andata sul podio ed anche ad Ancona ha confermato questa “abitudine”. Sulla linea di arrivo per poco non recuperava anche la seconda posizione. Già nella prima giornata di gara si era giocata il titolo nei 1500 arrivando sul rettilineo di arrivo con altre tre concorrenti: è arrivata quarta per pochi decimi».

Silvia Oggioni è nata nel 1995, di Varese, cresciuta atleticamente nell’Atletica Gavirate, ora gareggia per la Pro Sesto di Milano.

Silvia Pento è del 1994, di Vicenza, gareggia per l’Atletica Vicentina.

Chiara Spagnoli è del 1996 viene dalla Valle Camonica e gareggia per l’Atletica Gavirate.

Tag:

Leggi anche:

  • Pallanuoto: la BPM Sport Management a Roma contro l’insidia Lazio

    Dopo le fatiche di Coppa torna il Campionato. Messo in cassaforte il risultato del match di andata (12-10 / ritorno in programma sabato 18 febbraio), domani la BPM Sport Management sarà a Roma dove, alla Piscina del Foro Italico, sfiderà la SS Lazio Nuoto per la 12ª giornata del Campionato di
  • Un campione olimpico a Varese: Jury Chechi

    Il sindaco di Varese Davide Galimberti, il vicesindaco Daniele Zanzi e il presidente del Consiglio comunale hanno incontrato questa mattina a Palazzo Estense il campione olimpico Jury Chechi. Il famoso ginnasta sta trascorrendo qualche giorno a Varese, città in cui da atleta si è allenato per
  • Euro Cup, semifinale: alla BPM Sport Management il primo round contro l’Oradea

    Grande spettacolo in vasca alle Piscine Manara. Nell’andata della semifinale di Euro Cup, la BPM Sport Management batte 12-10 (3-4, 3-4, 2-1, 4-1) il CSM Digi Oradea, rimontando nel quarto tempo lo svantaggio maturato nella prima parte di gara . Nell’altro match lo Jadran Carine Herceg Novi
  • Sabato 21 gennaio a San Vittore Olona va in scena la Cinque Mulini Studentesca

    È in programma sabato 21 gennaio a San Vittore Olona l’edizione numero 22 della Cinque Mulini Studentesca. Alla corsa campestre, che anticipa di un giorno la tradizionale e prestigiosa Cinque Mulini, sono attesi più di mille studenti delle scuole dell’Alto Milanese. L’iniziativa,