Alfieri (Pd): “Oggi depositiamo la mozione di sfiducia a Maroni”

Anche il Patto Civico di Ambrosoli favorevole all'iniziativa del segretario regionale dei Democratici

14 ottobre 2015
Guarda anche: MilanoPolitica
Alfieri

Il Partito Democratico depositerà stamattina una mozione di sfiducia al  presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni. Lo hanno annunciato questo
pomeriggio in una conferenza stampa il capogruppo Enrico Brambilla e il  segretario Alessandro Alfieri unitamente ad Umberto Ambrosoli e alla capogruppo
del Patto Civico Lucia Castellano. Secondo quanto prevede il regolamento del  Consiglio, la mozione dovrà essere discussa già nella seduta di martedì
prossimo. La mozione di sfiducia richiede la firma di almeno sedici consiglieri, e Pd e Patto Civico insieme ne contano ventidue. Se si
aggiungessero, come il Pd auspica, anche le nove firme del M5S, si arriverebbe  a trentuno.
“La magistratura accerterà quelle che sono le responsabilità giudiziarie, ma  qui c’è un enorme problema politico – dichiara il segretario e consigliere
regionale del Pd Alessandro Alfieri -. Il presidente Maroni si era candidato  alla guida della Lombardia agitando le scope e promettendo di riportare
trasparenza e legalità in Regione. Il suo progetto politico è fallito. E’ sotto  gli occhi di tutti: l’andazzo è sempre lo stesso con Regione Lombardia, ancora
una volta, coperta dall’onta degli scandali. Maroni di questo ha la  responsabilità politica e deve trarne le conseguenze. Noi metteremo in campo  tutti gli strumenti per far sì che questa legislatura termini prima del tempo e  si possa definitivamente voltare pagina rispetto alla pessima gestione della
Lega e del centrodestra”.

Il Partito Democratico depositerà stamattina una mozione di sfiducia al  presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni. Lo hanno annunciato questo
pomeriggio in una conferenza stampa il capogruppo Enrico Brambilla e il  segretario Alessandro Alfieri unitamente ad Umberto Ambrosoli e alla capogruppo
del Patto Civico Lucia Castellano. Secondo quanto prevede il regolamento del  Consiglio, la mozione dovrà essere discussa già nella seduta di martedì
prossimo. La mozione di sfiducia richiede la firma di almeno sedici consiglieri, e Pd e Patto Civico insieme ne contano ventidue. Se si
aggiungessero, come il Pd auspica, anche le nove firme del M5S, si arriverebbe  a trentuno.
“La magistratura accerterà quelle che sono le responsabilità giudiziarie, ma  qui c’è un enorme problema politico – dichiara il segretario e consigliere
regionale del Pd Alessandro Alfieri -. Il presidente Maroni si era candidato  alla guida della Lombardia agitando le scope e promettendo di riportare
trasparenza e legalità in Regione. Il suo progetto politico è fallito. E’ sotto  gli occhi di tutti: l’andazzo è sempre lo stesso con Regione Lombardia, ancora
una volta, coperta dall’onta degli scandali. Maroni di questo ha la  responsabilità politica e deve trarne le conseguenze. Noi metteremo in campo  tutti gli strumenti per far sì che questa legislatura termini prima del tempo e  si possa definitivamente voltare pagina rispetto alla pessima gestione della
Lega e del centrodestra”.

Tag:

Leggi anche:

  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

      La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti