Agente ferito durante la Tre Valli, solidarietà dei sindacati

La Cgil protesta per la cancellazione dell'equo indennizzo per le cause di servizio

29 settembre 2016
Guarda anche: Varese Città
polizia locale

Il Coordinamento Provinciale di Polizia Locale FP CGIL Varese esprime piena solidarietà al collega rimasto gravemente infortunato durante il servizio di scorta alla Tre Valli Varesine, nel pomeriggio di mercoledì 27 settembre, auspicando una pronta e serena guarigione.

Dopo il primo sospiro di sollievo, alla notizia che il collega, pur seriamente ferito, non è in pericolo di vita, corre però l’obbligo di ricordare come questo sia soltanto l’ultimo, purtroppo non destinato a rimanere tale, di simili episodi.

L’attività di polizia, nello specifico quella di polizia stradale, è pericolosa per sua natura. La lista dei colleghi che hanno pagato un tributo alto per svolgere il proprio dovere, è sempre più lunga. In questi frangenti, rileviamo i doverosi attestati di apprezzamento da parte delle autorità, sulla stampa locale. In essi, il cittadino legge dell’operato dell’Agente ferito e della Polizia Locale pienamente associati alle Forze dell’Ordine e, sicuramente, non vi troverà nulla di strano,
proprio perché la natura del nostro lavoro di poliziotti locali ci rende affini ai colleghi dello Stato.

Sappiamo però che, nei fatti, le tutele ed il trattamento cui siamo sottoposti non sono gli stessi. Consapevoli che, se il collega ferito avesse avuto una
uniforme di un colore leggermente diverso, la protezione per lui e per la sua famiglia, a seguito della disgrazia, sarebbero state migliori. Nello stringersi in un immaginario abbraccio, che avvolge anche i congiunti del collega ed Corpo della PL del capoluogo, non possiamo esimerci dall’alzare la voce. Come
sindacato, invitiamo quelle autorità che oggi si associano a noi, nell’essere solidali, a dire chiaramente che la cancellazione dell’equo indennizzo per le cause di servizio* per le donne e gli uomini della polizia locale, ad opera del governo Monti, è stata ed è un inaccettabile discriminazione fra lavoratori.

Invitiamo gli esponenti politici e della società civile, che si dicono partecipi ogni volta che uno di noi finisce, malauguratamente, in ospedale, a farsi carico di premere affinché questa ingiustizia profonda venga cancellata.
*indennizzo economico a chi ha perduto l’integrità fisica per causa di servizio
coordinamento Polizia Locale
FP CGIL – VARESE

Tag:

Leggi anche:

  • Arriva un altro successo per la Pallanuoto Banco BPM

    Strepitosa prova di forza della Pallanuoto Banco BPM Sport Management che, nella quinta giornata d’andata del campionato di serie A1 maschile, strapazza con un perentorio 18-4 i campani dell’Acquachiara, con la formazione padrona di casa che deve arrendersi al talento del sette guidato da
  • Domani torna in vasca la Pallanuoto Banco BPM Sport Management impegnata contro l’Acquachiara

    Tornerà in vasca domani alle ore 16.00 la Pallanuoto Banco BPM Sport Management che per la quinta giornata d’andata del campionato di serie A1 maschile sarà ospite della compagine napoletana dell’Acquachiara. La sfida, che si disputerà presso la Piscina Comunale di Santa Maria Capua Vetere
  • A cavallo tra le rocce lunari, e su astronavi fai da te

    Quante ne sono state dette sulla terra e sulla luna, sabato 18 ottobre a Busto Arsizio se ne vedranno delle belle sull’argomento. Appuntamento dalle 10 alle 16 al maneggio La Bastide in via Samarate, 150. Si farà una gimkana a cavallo tra modelli di rocce lunari, si costruirà un’astronave
  • Conferimento Ufficiale del Titolo Comune Europeo dello Sport 2019 alla Città di Sesto Calende

    Un lunedì pieno di emozioni ed entusiasmo è stato lo scorso 30 ottobre presso la sala d’onore del CONI a Roma per Simone PINTORI (Consigliere Comunale Delegato allo Sport) Danila DE CANDIDO (Consigliere Comunale Delegato ai Bandi) Andrea SCANDOLA (Rappresentante della Pro Sesto) Daniele