Abercrombie, dopo i 25 anni scatta il licenziamento

“Sei troppo vecchio per lavorare” il caso arriva davanti alla Corte di Giustizia Dell’Unione Europea che afferma la legittimità della scelta

22 luglio 2017
Guarda anche: ItaliaLavoro

Il marchio di abbigliamento giovanile Abercrombie & Fitch è sempre stato sotto ai riflettori dello scandalo per le modalità di gestione del personale, per la tipologia di capi offerti e le loro taglie piccolissime e per fornire ai giovani un modello ideale di bellezza per certi aspetti molto estremo.

Negli ultimi giorni si è sentito spesso parlare del caso relativo al licenziamento quando diventi “troppo vecchio”, che l’Azienda traduce in un’età limite di 25 anni. Questa legge è stata applicata e un giovane, a soli 4 giorni dal compimento dei 25 anni, è stato licenziato. Si è aperto il caso.

Le sue mansioni erano principalmente quelle di magazziniere notturno, con a volte la richiesta di salire in cassa per aiutare il resto del personale. Il contratto di lavoro intermittente del ragazzo era stato stipulato nel 2010 e da poco era stato trasformato in un contratto a tempo indeterminato.

Dopo il licenziamento, la cui notizia è stata subito molto chiacchierata, il ragazzo ha fatto ricorso ricevendo la ragione da parte della Corte d’Appello di Milano, ma il colosso statunitense ha voluto risponde rivolgendosi alla Cassazione che a sua volta ha trasferito la pratica davanti alla Corte di Giustizia Europea.

Il limite dell’età era previsto anche dal contratto e quindi la corte europea ha dato ragione all’azienda, spiegando così questa decisione: è stato chiesto chiesto al governo italiano di motivare il tetto e la risposta è che la finalità è quella di favorire il collocamento dei giovani nel mercato del lavoro, in pratica effettuare un “ricambio”. Dunque è possibile licenziare chi ha superato quel tetto d’età, perché il contratto di lavoro intermittente è proprio pensato per chi ha meno di 25 anni o più di 45 anni.

Tag:

Leggi anche:

  • A Novembre torna la Milano Music Week

    La musica è arte, intrattenimento, cultura, lavoro e impresa. La Musica è una storia che merita di essere raccontata, ascoltatela con noi. Milano Music Week è una settimana dedicata alla musica, per potenziare e confermare la vocazione internazionale del tessuto artistico e produttivo milanese
  • Milano, al Summit sul Localismo l’intesa tra Lega Giovani e i giovani conservatori polacchi

    Al Pirellone  si rafforza l’intesa tra i movimenti giovanili dei partiti. Proprio a margine del Summit sul Localismo dell’ECR, il gruppo dei Conservatori e Riformisti europei nel Comitato europeo delle regioni (CdR), si è svolto un incontro programmatico tra la Lega Giovani  e Mloda
  • Starbucks apre a Malpensa e cerca personale

      Il gruppo bergamasco, che detiene l’esclusiva del marchio per l’Italia, ha lanciato le selezioni in vista dell’apertura nel secondo scalo più grande d’Italia. Continua così la conquista del Bel Paese da parte del marchio americano che ha registrato un incredibile successo in piazza
  • Successo per la Premiere di Libera a Milano

    Anteprima sold out per “Libera” al cinema Anteo di Milano. L’ltimo film del regista Luciano Silighini Garagnani ha visto la sala gremita di ospiti che a fine proiezione hanno applaudito per circa 3 minuti. “Fa piacere vedere l’entusiasmo del pubblico quando si proietta