A Varese grande successo per le stazioni di ricarica smartphone

Ha riscosso consensi l’idea messa in atto da una start up di Ispra, la GaraGeeks srl

25 novembre 2016
Guarda anche: EconomiaVarese Città
smartphone

Da otto mesi le stazioni ideate da Garageeks e installate in punti strategici della città hanno ricaricato gratuitamente migliaia di dispositivi portatili e raccolto informazioni sulla qualità dell’aria. A partire dal 12 marzo 2016 hanno complessivamente erogato quasi 10mila ricariche di smartphone, con una disponibilità del servizio di oltre il 95%.
STOP&CHARGE, la stazione di ricarica di dispositivi portatili ideata e progettata dalla startup GaraGeeks, consente agli utenti di caricare i propri dispositivi portatili come gli smartphone e i tablet in luoghi pubblici all’aperto. Varese è stata la prima città in Italia a dotarsi di questo servizio innovativo installando stazioni di ricarica in due aree rilevanti: quella centrale e ad alta frequentazione pedonale di piazza Repubblica, e quella meno frequentata ma di grande interesse turistico di Santa Maria del Monte.
Le stazioni di ricarica STOP&CHARGE sono alimentate interamente a energia solare, per cui non richiedono allacci alla rete elettrica e fanno uso di energia 100% rinnovabile. Ciò si traduce in bassi costi di installazione e manutenzione. La tecnologia sviluppata e brevettata da GaraGeeks consente, inoltre, il monitoraggio diffuso della qualità dell’aria, statistiche di utilizzo, antifurto e diagnosi remota – informazioni recapitate in tempo reale all’Amministrazione comunale e alla Polizia locale. Una vera e propria “Internet of things” per Varese smart city.
Gli smartphone sono un pilastro della società moderna ma la loro autonomia è spesso insufficiente. La batteria garantisce solo alcune ore di autonomia se si considerano le abitudini di un utilizzatore medio. “Per questi motivi le stazioni di ricarica hanno riscosso, come prevedibile, un notevole successo tra la popolazione – dichiara Ivana Perusin, assessore allo Sviluppo delle attività produttive – Le stazioni di ricarica per smartphone sono diventate un punto di riferimento per i varesini e in particolare per i giovani. In questa ottica dobbiamo lavorare perché Varese possa diventare una realtà di riferimento nel panorama delle smart cities”.
Visto l’elevato numero delle ricariche erogate dalle installazioni esistenti e considerata l’elevata percentuale di operatività delle stazioni di ricarica, il Comune si riserva di valutare futuri sviluppi del servizio con l’eventuale disposizione di nuove installazioni in luoghi ad alta frequentazione quali, ad esempio, le entrate degli ospedali, l’area intorno la stazione ferroviaria, oggetto di un prossimo restyling, le fermate degli autobus e più in generale in tutti i contesti in cui le persone che transitano o si trovano in attesa possano ricaricare i propri dispositivi portatili.

Tag:

Leggi anche:

  • Tra Sacro e Sacro Monte: giovedì 12 Proxima Res con Laura Marinoni

    Sulla Terrazza del Mosè, “Passio, Crocifissione”, una coproduzione Proxima Res e Tra Sacro e Sacro Monte, con gli artisti di Proxima Res, Caterina Carpio, Tindaro Granata, Mariangela Granelli e Francesca Porrini, insieme a Laura Marinoni, dicono Testori. Le musiche sono di Leo Ferrè e le luci
  • Firmato il protocollo d’intesa del progetto comuni in Cloud

    Una macchina amministrativa efficiente deve poter contare su sistemi informatici moderni ed al passo con l’evoluzione tecnologica che in altri campi tutti constatiamo quotidianamente. Nella nostra provincia le amministrazioni comunali investono circa 5 milioni di euro l’anno per dotarsi dei
  • Nokia, il Banana phone sta per tornare

    Dalla Catalogna, l’operazione nostalgia prosegue e molto presto arriveranno sul mercato dei “nuovi” modelli firmati Nokia. In seguito al ritorno del 3310, l’azienda ha deciso di investire nuovamente in alcuni prodotti storici: sul palco allestito all’interno del Museo di Arte
  • Progetti giovanili, 30mila euro assegnati

    Sono stati presentati questa mattina i progetti che hanno vinto i bandi dedicati ai giovani di Varese promossi dal Comune di Varese. Giovani e Idee di Impresa” e “Call for Ideas”, questi i nomi dei due bandi per i quali il Comune ha messo a disposizione 30 mila euro per per