Varese: sala studio della biblioteca aperta per cinque domeniche di fila

Ufficiale la prima sperimentazione del potenziamento del servizio

24 agosto 2016
Guarda anche: Varese
Biblioteca

La sala studio e consultazione della Biblioteca di Varese resterà aperta per cinque domeniche di fila a partire dal 28 agosto fino al 25 settembre. Un potenziamento del servizio fortemente voluto dalla nuova amministrazione Galimberti che nei giorni scorsi si era recata per un sopralluogo nell’edificio varesino che ospita migliaia di libri e che consente anche alle persone di poter studiare nell’aula messa a disposizione di tutti.

Una buona notizia per gli studenti che stanno preparando gli ultimi esami della sessione estiva in cerca di luoghi dove studiare ma anche per chi è abituato a leggersi o consultare un buon libro nel silenzio dell’aula studio della Biblioteca di Varese. Un paio di giorni fa era stato proprio il sindaco Galimberti, insieme all’assessore alla Cultura Cecchi a dare la notizia che si stavano cercando soluzioni per potenziare il servizio offerto dalla Biblioteca di Varese e in particolare per rispondere ad una richiesta arrivata da molti studenti e cittadini di cui si era fatto portavoce il consigliere comunale del Pd, Giacomo Fisco. Ma l’apertura straordinaria nelle prossime cinque domeniche è solo l’inizio di una progettualità più ampia rivolta ad un potenziamento dei servizi della biblioteca.

“Per questa amministrazione una maggiore attenzione alla cultura non è solo uno slogan – dichiara Roberto Cecchi, assessore alla Cultura del Comune di Varese – ma un percorso fatto di azioni concrete e che come in questo caso sono anche risposte rapide alle richieste che arrivano da gran parte della città di avere più spazi a disposizione e con tempi adatti ai ritmi e alla vita dei cittadini. Far tornare al centro la cultura vuol dire anche trovare soluzioni, a volte semplici come questa dell’apertura straordinaria la domenica. Ringrazio gli uffici comunali che in tempi davvero rapidi hanno trovato le giuste modalità per consentire l’applicazione di questa novità. Sono sicuro che questa iniziativa contribuirà ad aumentare il numero degli utenti della biblioteca”.

La biblioteca resterà aperta le domeniche del 28 agosto e del 4, 11, 18 e 25 settembre 2016, dalle ore 10 alle 18.00. Per consentire questo potenziamento del servizio verranno impiegati tre giovani che si occuperanno dell’apertura e della chiusura della biblioteca.

“Sono molto soddisfatto della velocità con cui si è arrivati a questo primo passo per il potenziamento del servizio della biblioteca – afferma Giacomo Fisco, consigliere comunale di Varese – Nei giorni scorsi ho sottoposto al sindaco e all’assessore Cecchi una serie di proposte per migliorare l’accessibilità degli spazi della biblioteca e oggi abbiamo già un primo risultato che speriamo possa essere esteso e ulteriormente potenziato”.

Tag:

Leggi anche:

  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    openjobmetis-cavaliero Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    babbi-natale-buguggiate . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    hockey-varese-progetto-inspire L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

    oggioni_spagnoli   La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti