Varese, nessuna sfiducia per Clerici. Orizzonte Ideale manifesta per l’assessore. Guarda il video

La mozione per chiedere il ritiro delle deleghe all'amministratore è stata rinviata su richiesta del capogruppo della Lega e con il voto della maggioranza. Tutti i consiglieri fanno quadrato attorno all'esponente di Forza Italia

19 settembre 2014
Guarda anche: PoliticaVarese Città
Clericisostegno

Nessuna sfiducia per l’assessore al Verde pubblico Stefano Clerici. Il voto sulla mozione di richiesta di ritiro delle deleghe, avanzata da Pd, Varese&Luisa, Sel e Movimento Libero, è stata infatti rinviata.

A proporre di rimandare la discussione e il voto è stato, durante la “seduta segreta” necessaria per la riservatezza dell’argomento, il capogruppo della Lega Nord Giulio Moroni.

Quest’ultimo, infatti, ha chiesto di non discuterla per non dare troppa risonanza, come richiesto dalla Farnesina, all’argomento del rapimento delle due volontarie in Siria. La richiesta di dimissioni era infatti stata avanzata dopo che Clerici aveva pubblicato su Facebook considerazioni critiche verso le due ragazze.

Il rinvio della mozione è stato quindi messo ai voti e la maggioranza è stata compatta nell’approvare la scelta di non votare.

Non sono mancate naturalmente le polemiche. Il capogruppo del Pd Fabrizio Mirabelli ha sottolineato che “la maggioranza ha evidentemente paura che, se si fosse andati al voto, non tutti tra le loro file avrebbero votato a favore di Clerici”.

Mentre nella parte iniziale del consiglio comunale, accanto alla manifestazione dei cittadini contro il taglio dei cipressi ai Giardini Estensi (che ha visto come “grande accusato” sempre Clerici), si è svolto un presidio di sostenitori dell’assessore, che fanno parte di Orizzonte Ideale, associazione culturale di Varese.

I sostenitori dell’assossore hanno intonato cori e mostrato manifesti dove si difendeva l’operato dell’amministratore, e allo stesso tempo si sottolineava come le proteste contro di lui fossero strumentali. “Naturalmente nessuno critica Michele Forzinetti, che ha messo la faccia in una sua protesta – spiegano – siamo invece perplessi da tutti coloro che hanno voluto strumentalizzare la sua protesta, utilizzandola quindi per attaccare la giunta e il lavoro dell’assessore per la città”.

Tag:

Leggi anche: