Varese, minacce nella notte a Michele Forzinetti, il ragazzo sull’albero

Il giovane poeta che sta protestando, vivendo da venerdì su un cipresso, contro il taglio delle piante, ha subito 'attacchi' notturni da parte di due persone

16 settembre 2014
Guarda anche: AperturaVarese Città
Forzinettisituazione

Minacce al poeta sull’albero. Michele Forzinetti, il ragazzo che da venerdì scorso sta protestando contro il taglio dei cipressi ai Giardini Estensi, salendo sul cipresso numero 9, dal quale non intende scendere fino a giovedì, ha subito una serie di minacce durante la scorsa notte.

Secondo quanto detto dallo stesso Forzinetti, due persone si sarebbero presentate sotto l’albero, in due momenti diversi, rivolgendogli parole poco rassicuranti e intimandogli di scendere.

Il fatto è stato “denunciato” da Forzinetti, e ne è stata informata la Digos.

Durante la mattinata di oggi sono andati a trovarlo ancora l’assessore al Verde pubblico Stefano Clerici, l’assessore alla Polizia Locale Carlo Piatti e l’assessore al Bilancio Giuseppe Montalbetti. Anche a loro Forzinetti ha raccontato dell’accaduto, sottolineando i propri timori non solo per la sua incolumità, ma anche per quella di chi frequenta il parco. “Penso anche magari alle coppie di ragazzi che vogliono stare nei Giardini Estensi – ha detto – e rischiano di vedersi minacciati da individui pericolosi”.

Tag:

Leggi anche:

  • Pendolari stufi dei ritardi: sit-in a Milano Porta Garibaldi

    Con un appello lanciato sulla pagina Facebook, mercoledì 11 aprile dalle ore 18:00 tutti i pendolari stufi dei continui disservizi e disagi si troveranno alla Stazione di Milano Porta Garibaldi per dare voce ad una “rivolta” contro il mal funzionamento dei treni. “Amici, i disservizi degli
  • Migranti protestano a Masnago davanti al Cinema Vela

    Problemi burocratici al centro della protesta dei migranti che nella mattina di lunedì 12 marzo ha preso vita a Masnago, davanti all’ex cinema Vela. Tutti gli ospiti della struttura hanno manifestato in mezzo alla strada per la qualità del cibo che viene loro fornito ogni giorno. Diverse
  • Femen al seggio di Berlusconi, oggi dichiara “Ha reagito da codardo”

    L’attivista francese delle Femen che domenica 4 marzo si è presentata al seggio di Silvio Berlusconi, contestandolo pubblicamente mentre stava per votare a Milano, è stata intervistata a Radio1 nel programma Un giorno da pecora. Qui la donna ha dichiarato “Ho visto che era impaurito e ha
  • Varese, Presidio della CGIL “Riprendiamoci la libertà”

    Volete togliere senso ai numeri che parlano di un dramma. Non sapete quanto pesa denunciare e quale scelta sia. Ogni denuncia porta con sè la nuova violenza di cronache morbose, pornografiche, che trasformano le vittime in colpevoli. Non sapete dare un senso al silenzio che le donne scelgono, o a