Varese: malore per il professor Crugnola

Docente di filosofia e attivista del comitato civico Varese 2.0, è in coma farmacologico

14 dicembre 2015
Guarda anche: Varese Città
varese 2.0

Valerio Crugnola, per lunghi anni docente di filosofia nei licei cittadini e ora attivista in prima linea del comitato civico Varese 2.0, ha accusato un malore nella serata di domenica e si trova ora in coma farmacologico.

Dopo aver trascorso buona parte della giornata al seggio delle primarie del centrosinistra, per sostenere al meglio l’amico Daniele Zanzi, il celebre intellettuale varesino si trovava verso le 21.30 a Milano, dov’era di transito prima di recarsi a Roma per un periodo di riposo. Nonostante il malore, Crugnola è riuscito a chiamare in prima persona un taxi per farsi accompagnare al pronto soccorso: ora si trova ricoverato, appunto in coma farmacologico, all’ospedale Fatebenefratelli.

Tag:

Leggi anche:

  • Draghi Valle Olona: a settembre una nuova avventura per il Minibasket

    Partirà a Settembre una nuova avventura per il Minibasket grazie alla collaborazione tra Polisportiva Sportpiu, Scuola Basket Castellanza e A.S.D. Draghi Gorlazy di Gorla Maggiore: la Scuola Minibasket Draghi Valle Olona, il primo centro sovraterritoriale della zona! Il Progetto concretizza
  • Riqualificazione del campo da rugby di Giubiano, accordo firmato

    Questa mattina a Roma è stata firmata la convenzione tra il Coni e i 32 Enti locali che hanno presentato, e sono stati selezionati, nell’ambito del bando “Fondo Sport e Periferie”, dedicato alla riqualificazione degli impianti sportivi italiani. Tra i comuni presenti a Roma c’era anche
  • Un percorso mondiale per la 2° edizione della Gran Fondo Tre Valli Varesine

    La 2° edizione della Gran Fondo Tre Valli Varesine, in programma a Varese sabato 30 settembre (crono) e domenica 1° ottobre (gran e medio fondo) sarà una gara da non perdere. Entrata da quest’anno nel circuito UCI GRAN FONDO WORLD SERIES la Gran Fondo Tre Valli Varesine 2017 sarà una prova
  • Sanità: illustrato il modello di inclusione dell’Associazione Special Olympics

    Promuovere sempre di più lo sport come mezzo di inclusione sociale per i disabili intellettivi anche gravi e valutare anche la possibilità di individuare un riferimento regionale per la formazione di allenatori e istruttori dello sport unificato (l’attività motoria e sportiva fatta