Varese: Frammenti d’autore visionari, violenti ed eleganti

La rassegna cinematografica al Castello di Masnago avrà un'attenzione particolare per i disabili

13 giugno 2016
Guarda anche: Culture e SpettacoloVarese
castello di masnago

Frammenti d’autore 2016: Visionari. Violenti. Eleganti. Questo è il titolo scelto dallo storico del cinema Matteo Angaroni per la rassegna cinematografica che si terrà tra giugno e luglio al Castello di Masnago. Quattro serate organizzate da Sull’Arte e che anche quest’anno ha un’attenzione particolare per il mondo della disabilità. Infatti l’ultima serata sarà condotta dai ragazzi della cooperativa La Finestra di Malnate.
Protagonisti, tutti grandi americani: il primo evento, che si svolgerà nel cortile del Castello di Masnago il 15 giugno dalle 21.30, è dedicato a Tim Burton, regista che è riuscito a crearsi una nicchia tutta sua, fatta di parabole gentili e malinconiche, di universi personalissimi e visionari, con uno stile sofisticato e assolutamente inconfondibile, nonché contaminato dalle atmosfere espressioniste dei classici dell’horror del passato che ogni tanto colora con i suoi pastelli ultra-kitsch.
Il 22 giugno cercheremo di entrare nell’universo di Quentin Tarantino, amato e odiato. Tarantino negli anni Novanta ha fatto scuola per aver portato sullo schermo la violenza in un modo spudoratamente leggero, ironico-parodico e, a tratti, rivelatore di un complessivo sfondo amaro nel quale si muovono i suoi personaggi. La caratterizzazione della violenza si è poi fatta ancor più esplicitamente ludica e meno problematica, per poi divenire veicolo di riflessione sulla crudeltà umana.
Il 29 giugno è la volta di Wes Anderson – in questo caso amato da tutti, tanto che Miuccia Prada l’ha voluto architetto del bar della Fondazione Prada a Milano – che con la sua galleria di personaggi eccentrici e stralunati popola un mondo originale e tragicomico illuminato dai colori accesi dei disegni e nostalgicamente accompagnato da canzoni degli anni Sessanta e Settanta. Uno dei maestri del vintage che oggi spopola anche qui, insomma.
L’ultima serata, il 7 luglio, vedrà protagonisti i ragazzi della Finestra che commenteranno il film del 1996, davvero divertente e toccante, su Jan Michel Basquiat: uno dei graffitisti più discussi degli anni ’80, protagonista, con Keith Haring, del graffitismo statunitense e figura artistica leggendaria, vicinissimo a Andy Wharol. Il discorso poi si amplierà prendendo in considerazione l’attività dei Writers contemporanei.

Ogni serata ha il costo di 5 euro. Inizio spettacoli ore 21.30. Per info: 0332.255473 – 0332.820409; fb/castellodimasnago; www.museidivarese.it; www.varesecultura.it

Tag:

Leggi anche:

  • Varese prepara gli interventi nazionali di Gran Fondo

    Una delegazione della S.C. Binda questo fine settimana è stata ad Albi, in Francia, per assistere alla Gran Fondo Albigeoise, gara di qualificazione per i Mondiali 2017 di ciclismo. Una trasferta molto utile per osservare e studiare da vicino l’organizzazione della manifestazione. A fine
  • Karate, C.S. Vela Arcisate campione nazionale

    Dopo un lungo lavoro, col quale abbiamo cercato di elevare la qualità tecnica in tutte le categorie, finalmente abbiamo raggiunto il livello più alto del podio. Grande merito a tutti gli atleti che si sono impegnati durante l’anno, nonostante i numerosi impegni scolastici e lavorativi, mentre,
  • Giro d’Italia numero 100: vince l’olandese Dumoulin

    Con la cronometro Monza-Milano (29.3 km) si è chiuso il Giro d’Italia numero 100. A vincere la celeberrima corsa in rosa targata 2017 è stato Tom Dumoulin, l’olandese della Sunweb che ha stupito un po’ tutti e che si è laureato il nuovo re in rosa. Quintana, Nibali e Pinot si classificano
  • La SC Binda riparte ancora più forte

    Ieri sera presso la sede di Sant’Ambrogio della Società Ciclistica Alfredo Binda si è tenuta un’importante riunione dei soci. All’ordine del giorno, oltre le consuete procedure amministrative di approvazione di bilancio di esercizio della scorsa stagione e presentazione del