Varese, al voto la sfiducia contro l’assessore di Forza Italia Stefano Clerici, dopo le dichiarazioni sulle volontarie rapite in Siria

L’esponente dell’esecutivo varesino aveva definito ‘sprovvedute’ le due italiane sequestrate. L’opposizione ha chiesto al sindaco la sua rimozione. La mozione verrà discussa a porte chiuse il 18 settembre

03 Set 2014
Guarda anche: AperturaVarese Città
Clericipolitica

L’assessore Stefano Clerici è appeso a un filo. O meglio, a un voto. Si discuterà a porte chiuse, come ultimo punto del consiglio comunale del 18 settembre, la mozione di sfiducia presentata dall’opposizione nei confronti dell’assessore di Forza Italia, che aveva scritto su Facebook il famoso commento di critica nei confronti delle due volontarie italiane rapite in Siria.

La modalità della discussione è quindi a porte chiuse, dal momento che si tratta di un fatto legato ad una persona: resteranno in aula solo i consiglieri comunali, il sindaco Attilio Fontana e il segretario generale del Comune di Varese Filippo Ciminelli. Il voto sarà probabilmente a scrutinio segreto e i consiglieri più il sindaco dovranno indicare se siano favorevoli o meno alla mozione di sfiducia. In ogni caso, indipendentemente dal voto, l’ultima parola spetterà al sindaco, in quanto gli assessori sono di sua nomina diretta.

La decisione di mettere ai voti la mozione è stata presa durante la conferenza capigruppo di martedì sera. In queste ore la maggioranza è in fibrillazione e sta decidendo che linea tenere. In teoria, la mozione dovrebbe essere respinta (o potrebbe prevalere un voto di astensione), in modo da lanciare un messaggio di unità della maggioranza. Ma non si possono escludere franchi tiratori.

Tag:

Leggi anche:

  • Anziani a rischio caduta ad Avigno, la Lega lancia l’allarme

    “Manca completamente da parte dell’Amministrazione di centrosinistra l’attenzione nei confronto dei rioni periferici. Un chiaro esempio è la situazione di via Vellone, ad Avigno, dove i residenti corrono seri rischi per la propria sicurezza a causa delle numerose buche
  • Grossi e Caleffi, dimissioni da Forza Italia

    “Nella mattinata di oggi, lunedì 26 novembre 2018, Io e Claudia Caleffi abbiamo presentato al coordinatore cittadino di Forza Italia Varese, Roberto Leonardi, le nostre dimissioni rispettivamente dai ruoli di coordinatrice e vice-coordinatrice di Forza Italia Donne Varese. Il percorso
  • Piero Galparoli entra in consiglio comunale

      In seguito alle dimissioni dal consiglio comunale di Carlotta Calemme, a prendere il suo posto sarà Piero Galparoli. > Varese, Carlotta Calemme si dimette dal consiglio comunale La presentazione del nuovo consigliere comunale, che entra a palazzo Estense per la lista di Forza Italia,
  • Varese, Carlotta Calemme si dimette dal consiglio comunale

    La lettera di dimissioni è arrivata sulla scrivania del sindaco nella mattinata di mercoledì 14 novembre. Carlotta Calemme, la più giovane eletta a Varese nelle passate elezioni, annuncia il suo addio alla politica della città. La spiegazione di questa decisione è stata scritta in una lungo