Varese accoglie gli atleti per la seconda tappa di Coppa del Mondo di Canottaggio

Il Lago di Varese torna ad ospitare un evento sportivo di rilevanza mondiale. Il più rilevante mai organizzato sulle acque del territorio

17 giugno 2015
Guarda anche: SportVarese
Canottaggio 26

E’ stato il sindaco di Varese, Attilio Fontana, a dare il benvenuto ufficiale a Varese ai 763 atleti che disputeranno nel fine settimana sul nostro lago la seconda tappa della Coppa del Mondo di Canottaggio. “Con grande piacere, e a nome dell’intera città, do il benvenuto a Varese alla seconda tappa della Coppa del mondo di Canottaggio – ha detto Attilio Fontana, sindaco di Varese – il nostro lago ancora una volta sarà protagonista dello sport internazionale. Siamo lieti di ospitare gli atleti, le loro famiglie, tutti i supporter e gli sportivi che saranno alla Schiranna a seguire le gare. Il nostro territorio si sta dimostrando capace, anno dopo anno, di organizzare eventi di altissimo livello. Il lago è considerato come uno dei bacini migliori per il canottaggio in Europa. Continuiamo su questa strada. Auguro a tutti coloro che durante questa settimana arriveranno in città di trascorrere un piacevole soggiorno a Varese, magari cogliendo l’occasione di visitare le nostre bellezze paesaggistiche, dal Sacro Monte fino alle sponde del Lago Maggiore”. 

La World Rowing Cup II 2015 è l’evento più rilevante, dal punto di vista agonistico, mai organizzato sulle acque del lago di Varese ed è già record per il numero di atleti iscritti. Inoltre, come già avvenuto l’anno scorso per il Mondiale Under 23, anche il sistema di gestione della seconda tappa di Coppa del Mondo a Varese è certificato per la sostenibilità economica, sociale e ambientale. Il
Comitato Organizzatore dei Campionati Internazionali di Canottaggio a Varese ha, infatti, ottenuto da ICIM la certificazione per l’organizzazione sostenibile dell’evento secondo i requisiti della norma internazionale ISO 20121.

Proprio per questo motivo, nel corso della conferenza stampa, il Comitato Organizzatore ha presentato ufficialmente il suo nuovo logo che, oltre a richiamare graficamente la disciplina del canottaggio e porre l’accento sulle acque del nostro lago, incorpora il logo della certificazione ottenuta da ICIM.

“L’attività di certificazione è fatta di metodo, regole, attenzione minuziosa ai dettagli, ricerca di riscontri oggettivi – ha affermato Gaetano Trizio, Amministratore Delegato di ICIM, Ente di Certificazione che ha rilasciato la certificazione ISO 20121 al Comitato Organizzatore Campionati Internazionali di Canottaggio, Varese – la certificazione ISO 20121 del Comitato Organizzatore è la storia di un’eccezione: un percorso di certificazione nel quale l’entusiasmo, la professionalità e la preparazione dell’organizzazione sono stati tanto travolgenti da coinvolgere tutto lo staff ICIM impegnato nella valutazione. Consapevolezza, committment, stewardship: lo spirito della norma ISO 20121 ha pervaso tutti i livelli dell’organizzazione e raggiunto tutte le persone coinvolte”.

“Quando l’anno scorso abbiamo incontrato il Comitato Organizzatore – afferma Angela Cucciniello, Amministratore Unico di 6DVision Italia che ha curato la realizzazione del sistema di gestione per la sostenibilità dell’evento – ci siamo resi subito conto della sinergia tra i requisiti della norma ISO 20121 e il percorso organizzativo dell’evento e che l’implementazione di un sistema di gestione avrebbe apportato valore aggiunto in termini di posizionamento e visibilità. Le condizioni c’erano tutte: la sostenibilità del contesto lago e terra, ambiente protetto, la sostenibilità sociale, con l’accesso di centinaia di atleti provenienti da tutto il mondo alle quali garantire salute e sicurezza, la sostenibilità economica perché attraverso i Campionati tutto il territorio ne avrebbe beneficiato.
Insomma le 3 direttrici indicate dalla norma e da tenere presenti nell’organizzazione dell’evento erano ben presenti. La ISO 20121 è stata lo strumento che ha permesso al Comitato di consolidare le best practice già adottate, di renderle maggiormente visibili e di migliorarle ulteriormente, di adottare un “linguaggio comune” con cui far dialogare le diverse componenti dell’organizzazione, da chi si occupa della sicurezza a chi deve organizzare le gare, da chi gestisce l’ospitalità a chi deve comunicare con la stampa e con gli stakeholder.
La ISO 20121 ha permesso di riflettere su obiettivi e risultati, e progettare cose nuove avendo ben chiaro il costante obiettivo tra equilibrio economico, attenzione alle persone, rispetto dell’ambiente”.

A fare da regia alla World Rowing Cup II 2015 il Comitato Organizzatore dei Campionati Internazionali di Canottaggio a Varese formato da Comune di Varese, Provincia di Varese, Federazione Italiana di Canottaggio, Canottieri Varese. Un ringraziamento particolare va a Regione Lombardia che grazie ad un importante contributo economico, rende effettivamente possibile la realizzazione dell’evento. La Coppa del Mondo di Varese, inoltre, è inserita tra gli eventi ufficiali di EXPO 2015.
Un importante supporto alla Coppa del Mondo di canottaggio è dato anche dalla Camera di Commercio Industria Agricoltura e Artigianato di Varese e dall’Ufficio Scolastico Territoriale di Varese oltre a un gruppo di importanti sponsor tra i quali EOLO, Elmec Informatica, Manpower Group, Aspem Energia, Aspem, SEA e BCC Buguggiate, UBI Banca e Fondazione UBI.

Tag:

Leggi anche:

  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    openjobmetis-cavaliero Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    babbi-natale-buguggiate . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    hockey-varese-progetto-inspire L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

    oggioni_spagnoli   La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti