Una via al Sacro Monte intitolata a monsignor Paquale Macchi. E alla Brunella per monsignor Tarcisio Pigionatti

Slittano le intitolazioni a Calogero Marrone e Valeria Solesin

23 marzo 2016
Guarda anche: Varese Città
Borgonuova

Una via per monsignor Pasquale Macchi. E un largo per monsignor Tarcisio Pigionatti. La giunta ha approvato ieri pomeriggio le proposte di intitolazione per i due uomini di Chiesa varesini.

“A monsignor Macchi verrà intitolato il tratto finale di via Del Ceppo. Quello che dopo piazzale Pogliaghi va fino al Mosè. Mentre a monsignor Pigionatti verrà intitolato il largo alla Brunella, che oggi si chiama invece largo Unicef” spiega l’assessore Fabio Binelli. 

Monsignor Macchi è stato segretario di Papa Paolo VI e arciprete del Sacro Monte. Mentre monsignor Pigionatti ha fondato il collegio De Filippo. Le intitolazioni sono quindi legate ai luoghi dove i due uomini di Chiesa esercitarono la propria opera.

Slitta invece la decisione sulle intitolazioni, votare in consiglio comunale, per Calogero Marrone, Il capo dell’anagrafe che salvò numerosi ebrei ed antifascisti, e morì in campo di concentramento, e per Valeria Solesin, l’italiana morta nell’attentato a Parigi.

“A Marrone è già stato dedicato il piazzale pedonale di Biumo Inferiore. Una seconda intitolazione avrebbe come conseguenza la decadenza della prima.  Mentre per Valeria Solesin non sono passati i dieci anni previsti per le intitolazioni”. Binelli ha chiesto quindi un approfondimento alla giunta e agli uffici su questi due casi. “Il consiglio, nel caso della Solesin, ha proposto anche di fare l’intitolazione a lei e a tutte le vittime del terrorismo. Verificheremo la fattibilità”. 

Tag:

Leggi anche:

  • In Giunta settimana prossima il patrocinio del Comune ad un film su Calogero Marrone

     La prossima Giunta del Comune di Varese discuterà l’assegnazione del patrocinio al progetto che prevede la realizzazione di un film sulla figura di Calogero Marrone, scritto e diretto dal famoso regista varesino Mauro Campiotti. Capo dell’Ufficio Anagrafe del Comune di Varese, Marrone,
  • Giornata della Memoria 2017 – La città di Varese ricorda Calogero Marrone

    In occasione della Giornata della Memoria la città di Varese ricorda la figura di Calogero Marrone, capo dell’Ufficio Anagrafe del Comune di Varese che morì nel 1945 nel campo di concentramento di Dachau dove era stato deportato per aver fornito false generalità a centinaia di ebrei e
  • Varese avrà una via intitolata a Calogero Marrone

    “Dedico il risultato al professor Franco Giannantoni e alla sezione varesina dell’Anpi – associazione nazionale partigiani d’Italia che hanno lungamente battagliato, anche a mezzo stampa, per giungere a questo traguardo” commenta il consigliere comunale. Nel lungo
  • “Intitoliamo una via o una piazza a Valeria Solesin”

    A presentare l’iniziativa, questa mattina, il vicecoordinatore provinciale Luca Marsico, insieme a tutti i referenti cittadini del partito. La coordinatrice provinciale Lara Comi, che si trovava a Bruxelles, si è collegata in audioconferenza. “Valeria rappresentava l’Italia