Una Babele al Sacro Monte

Il cortometraggio verrà proiettato sabato alle ore 18 alla chiesa del Camponovo

10 dicembre 2015
Guarda anche: Culture e SpettacoloVarese
Camminatasacro

Camminatasacro

Sabato 12 dicembre alle ore 18, a Santa Maria del Monte sopra Varese, presso la Chiesa Incompiuta del Camponovo, verrà proiettato il cortometraggio “Babele” di Guido Nicoli, realizzato da Renzo e Matteo Carnio. Al termine della proiezione interverranno il Mons. Erminio Villa, Arciprete di Santa Maria del Monte e il filosofo Prof. Fabio Gabrielli preside della Facoltà di Scienze Umane dell’ Università Ludes di Lugano. L’iniziativa è promossa da Beautiful Varese International Association, nel giorno dell’apertura della Porta Santa al Sacro Monte e dopo la messa vespertina in Santuario, in collaborazione con il Comune di Varese.
Concepito come “ultimo canto prima della dipartita dal secolo”, Babele rappresenta un momento di svolta nella vita del giovane artista e performer Guido Nicoli, varesino d’adozione. Testimone diretto di problematiche psicosociali sulle quali la scienza tuttora si interroga, Nicoli ha celebrato la rinascita ad una nuova vita per mezzo di una perfomance videoregistrata agli inizi del 2015 nello SpazioLavit a Varese. Numerose e molto intriganti le simbologie che si intrecciano nel cortometraggio realizzato dal videomaker Renzo Carnio con Matteo Carnio: il progetto di Nicoli è una occasione per riflettere sulla consapevolezza/ determinazione della propria identità, che il protagonista plasma per mezzo dell’argilla come accadde nell’istante primitivo della Creazione,sulla potenza della fede insita in ogni civiltà passata e presente, e sullo strazio dell’impossibilità di partecipare all’incontro con Dio. Una narrazione storica ed attuale, che pone al centro sempre una domanda: come è stato possibile contaminare tanta bellezza, disunire l’umanità, e arrivare adoperare la distruzione del nostro mondo? Temi affrontati anche da grandi autori del passato, che Nicoli propone in una raffinataselezione di immagini classiche che spaziano dal Quattrocento ai giorni nostri: da Antonello da Messina a Peter Brueghel il Vecchio a Leonardo, a Fritz Lang con il suo Metropolis (1927). Il testo di Nicoliche accompagna la performance è recitato in più lingue da voci molto amate dal pubblico varesino: Silvio Raffo (greco e latino), Fabio Scotto (francese), Christopher Wood (inglese), Valentina Vannetti (italiano), Michael Frederick (ebraico e tedesco), Ester Ferrero Goikoetxea(spagnolo). Interessante e suggestivo anche il commento autobiografico, letto dall’attore Nicola Tosi, sottolineato dal “divino” violino di Salvatore Accardo.

La proiezione del cortometraggio sarà accompagnata da commenti dell’arciprete di Santa Maria del Monte, Monsignor Erminio Villa e del filosofo prof. Fabio Gabrielli, preside della Facoltà delle Scienze Umane e ordinario di Antropologia filosofica all’Università Ludes di Lugano, che ha di recente partecipato ad un team di ricerca specialistica sulla valenza sociale della sindrome bipolare e della depressione. L’autore Guido Nicoli sarà presente in sala.

Tag:

Leggi anche:

  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    babbi-natale-buguggiate . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    hockey-varese-progetto-inspire L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

    oggioni_spagnoli   La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti
  • Simone Miele vincitore della Coppa Italia Rally 2016

    rally-simone-miele Simone Miele e Roberto Mometti sono i vincitori della Coppa Italia Rally 2016, serie nazionale reintrodotta da Aci Sport per questa stagione. A bordo della Ford Fiesta World Rally Car, i due varesini – Simone è di Olgiate Olona mentre Roberto di Luino- hanno messo le mani sul titolo di Zona1 già