Un giorno da chimico alla Lamberti di Albizzate. FOTO

L’iniziativa, articolatasi in 10 incontri, ha consentito ad alcune classi IV e V delle scuole elementari di Albizzate e Valdarno e I e III media di Albizzate, accompagnate dai loro insegnanti, di vivere una giornata fuori dall’ordinario

08 aprile 2016
Guarda anche: EconomiaGallarateLavoroVarese
Lamberti_visita al depuratore

“Un esperimento riuscito”. Con queste parole Fabio Viola, Direttore dello stabilimento Lamberti di Albizzate, ha presentato alle autorità e alla stampa albizzatesi i risultati del progetto didattico “Un giorno da Chimico in Lamberti”, nato dalla collaborazione tra il Gruppo e il Comune.

L’iniziativa – articolatasi in 10 incontri – ha consentito ad alcune classi IV e V delle scuole elementari di Albizzate e Valdarno e I e III media di Albizzate, accompagnate dai loro insegnanti, di vivere una giornata fuori dall’ordinario.
Tra la fine di febbraio e l’inizio di aprile, infatti, l’Azienda ha aperto le porte del proprio stabilimento, mettendo a disposizione dei bambini materiali e strumentazioni tecniche per poter sperimentare nella pratica quanto appreso sui banchi di scuola, sotto la guida esperta di quindici ricercatori Lamberti, trasformatisi in insegnanti per un giorno.
Gli incontri prevedevano l’introduzione degli argomenti in aula e, dopo la pausa merenda, la sperimentazione a gruppi in laboratorio. Al termine della mattina, i partecipanti hanno ricevuto in dono tre libretti dedicati ai principali temi trattati – materia, energia e ambiente – per condividere con le proprie famiglie l’importanza della chimica e la sua presenza nella vita di tutti i giorni.

“L’Amministrazione comunale – ha dichiarato nel suo intervento il Sindaco Francesco Sommaruga – ha aderito con molta soddisfazione a questo progetto, nato grazie alla Convenzione Ambientale stipulata tra la Città di Albizzate e Lamberti SpA, soddisfazione condivisa anche dal personale docente e da tutti gli alunni che hanno avuto modo di parteciparvi. La nostra collaborazione è sempre stata molto proficua e ne possiamo constatare i risultati. Mi auguro che il progetto possa ripetersi negli anni”.
Un progetto che si sposa appieno con le linee guida espresse recentemente dal MIUR, volte a favorire la collaborazione tra scuola e impresa e coadiuvare i docenti nella progettazione di forme di didattica attiva, attraverso iniziative che diffondano la cultura aziendale e valorizzino il sapere tecnico-scientifico nelle sue relative applicazioni.
“È stato bello leggere sui volti dei bambini la curiosità e l’eccitazione nel mettere in pratica in prima persona le nozioni apprese nelle aule di scuola e siamo felici di aver contribuito alla loro formazione scientifica – ha concluso Fabio Viola – Per noi è stata anche l’occasione per far conoscere meglio alle famiglie di Albizzate il Gruppo Lamberti quale azienda scientificamente e tecnicamente avanzata, con collaboratori altamente professionali, attenta agli aspetti di sostenibilità verso il territorio circostante”.

Leggi anche:

  • Giro d’Italia numero 100: vince l’olandese Dumoulin

    Con la cronometro Monza-Milano (29.3 km) si è chiuso il Giro d’Italia numero 100. A vincere la celeberrima corsa in rosa targata 2017 è stato Tom Dumoulin, l’olandese della Sunweb che ha stupito un po’ tutti e che si è laureato il nuovo re in rosa. Quintana, Nibali e Pinot si classificano
  • La SC Binda riparte ancora più forte

    Ieri sera presso la sede di Sant’Ambrogio della Società Ciclistica Alfredo Binda si è tenuta un’importante riunione dei soci. All’ordine del giorno, oltre le consuete procedure amministrative di approvazione di bilancio di esercizio della scorsa stagione e presentazione del
  • 16° Giornata Nazionale del Sollievo in Hospice tra sport e musica

    In occasione della sedicesima Giornata Nazionale del Sollievo l’Associazione Accanto onlus – Amici dell’Hospice S. Martino – in collaborazione con l’Hospice San Martino, il Gruppo Paxme (Gruppo Paritetico di Cooperative Sociali) e la Cooperativa Sociale Arca, organizza un
  • Hayden non ce l’ha fatta, il pilota è deceduto nel pomeriggio

    E’ di pochi minuti fa la notizia della morte di Nicky Hayden, il pilota 36enne di superbike rimasto vittima di un incidente in bici qualche giorno fa a Misano Adriatico. Apparso subito in condizioni disperate, con danni cerebrali al cervello e ai polmoni, lo statunitense ha lottato fino ad