Troppo smog, da domani blocco del traffico

Ieri il settimo giorno consecutivo di superamento della soglia di PM10, da domani entrano in vigore le misure antismog del Protocollo regionale sulla qualità dell'aria

25 febbraio 2017
Guarda anche: AperturaAttualitàVarese Città

Da domani, domenica 26 febbraio 2017, a Varese entrano in vigore le misure straordinarie previste dal Protocollo regionale per contrastare la diffusione delle polveri sottili. Arpa Lombardia ha confermato infatti che anche ieri in città è stato superato il limite giornaliero di PM10. Varese raggiunge quindi quota sette giorni consecutivi di sforamento, limite a partire dal quale scattano le misure di primo livello previste dal Protocollo per l’attuazione di azioni temporanee per il miglioramento della qualità dell’aria e il contrasto all’inquinamento promosso dalla Regione e dall’Anci Lombardia, a cui anche il Comune di Varese ha aderito.

Cosa prevedono le misure di primo livello:

A partire da domenica 26 febbraio 2017stop ai veicoli Euro 0 benzina e Euro 0, 1 e 2 diesel anche nelle giornate di sabatodomenica e festivi dalle ore 7.30 alle ore 19.30. Le autovetture private Euro 3 diesel senza filtro antiparticolato non potranno circolare in ambito urbano dalle ore 9 alle ore 17, mentre i veicoli commerciali Euro 3 diesel senza filtro antiparticolato saranno bloccati dalle 7.30 alle 9.30. Viene introdotto il limite a 19° C (con tolleranza di 2° C) per le temperature medie nelle abitazioni e negli esercizi commerciali; non potranno essere utilizzati impianti domestici alimentati a biomassa legnosa al di sotto della classe 3 stelle in base alla classificazione ambientale individuata da Regione Lombardia; è vietata ogni tipologia di combustione all’aperto; raccomandazione di chiusura delle porte degli esercizi commerciali; divieto per tutti i veicoli di sostare con il motore acceso; è vietato lo spandimento dei liquami zootecnici.

Quando vengono sospese le misure antismog:

Tutti i provvedimenti saranno sospesi dopo due giorni consecutivi sotto i limiti di 50 microgrammi al metro cubo, con l’acquisizione del rilevamento ufficiale il terzo giorno e conseguente efficacia il quarto.

Tag:

Leggi anche:

  • “Salubrità indoor” a Ville Ponti, via l’inquinamento anche dentro casa

    Il problema dell’inquinamento non si può “chiudere” fuori dalla porta di casa. L’inquinamento indoor può essere causato dalle sostanze rilasciate da materiali costruttivi, mobili, pitture, prodotti per la pulizia, etc.  Dietro al basso prezzo di una costruzione o di un oggetto
  • Varese fa partire il piano anti-rumore

    Il Comune di Varese dovrà collaborare con altri assessorati e consulenti esterni per portare a termine il progetto, entro la fine del mese di luglio, per abbassa il livello di inquinamento acustico delle strade supertrafficate della città, sia del centro che delle zone limitrofe. Dopo una prima
  • Qualità dell’aria, a Gallarate il NO alla proposta di una nuova ferrovia

    “Mentre si propone di ridurre e forse cancellare l’area pedonale cittadina, perché si possa parcheggiare fin dentro ai negozi, mentre si vogliono cancellare pezzi di brughiera per una inutile ferrovia che potrebbe fare risparmiare ben 3 (proprio tre) minuti di tempo, mentre si progetta di
  • Legambiente, allarme rosso per le città “i cittadini respirano smog”

    Bollino rosso per Torino, Cremona e Alessandria, ma nella lista delle città la cui area è diventata irrespirabile c’è anche Milano. Legambiente interviene sul caso “Aria sempre più irrespirabile, ed emergenza smog ormai cronica” in Italia nel 2017; nell’anno appena passato sono