Smog, Cattaneo a Legambiente: 2019 miglior anno per la riduzione del pm10 23 gennaio 2020

Arrivano i dati dell’annuale rapporto di Legambiente: risultati positivi in Lombardia

28 Gennaio 2020
Guarda anche: Lombardia

“I dati scientifici che abbiamo presentato nei giorni scorsi hanno dimostrato che, anche nel 2019, abbiamo registrato notevoli abbassamenti del Pm10 in tutta la Regione”.

L’assessore lombardo all’Ambiente e Clima, Raffaele Cattaneo, replica così a ‘Mal’Aria 2020’, l’annuale rapporto di Legambiente.

I numeri del 2019
“Nel 2019 su tutto il territorio regionale è stato rispettato il valore limite medio annuo di 40 µg/m³ di PM10 – spiega Cattaneo – e anche il numero di giorni di superamento del valore limite giornaliero (50 µg/m³), benché in buona parte della regione ancora sopra al limite dei 35 giorni, continua a diminuire. In entrambi i casi, la riduzione è praticamente doppia rispetto alla media europea, vale a dire del 37% sulle medie annuali di concentrazione del PM10 e del 63% per quanto riguarda i giorni di superamento dei valori massimi (rispetto ai valori del 2005)”.
Trend in miglioramento, rispetteremo parametri previsti da Ue entro il 2025

“Fatta eccezione per i primi giorni del 2020 – continua l’assessore – in cui i dati sono stati critici, ma né drammatici, né anomali se paragonati con quelli di un periodo di tempo analogo del passato, il quadro complessivo della qualità dell’aria in Lombardia continua a migliorare. Le politiche regionali di lungo periodo adottate in questi anni hanno contribuito ad un progressivo miglioramento della qualità dell’aria che permetterà di rientrare sotto i parametri previsti dall’Unione Europea per tutti i limiti entro il 2025, come dice il nostro ‘Piano della qualità dell’Aria’”.

No a provvedimenti emergenziali

“Se lo stesso rapporto ‘Mal’Aria’ per ammissione del presidente di Legambiente Stefano Ciafani – prosegue l’assessore – critica e bolla come inefficaci i provvedimenti stop&go di limitazione della circolazione adottati in ordine sparso dalle varie Amministrazioni comunali come Roma e Torino e plaude invece a strategie di lungo periodo come quelle adottate dalla Regione Lombardia, allora sarebbe il caso di riconoscere l’efficacia dell’impegno della Regione Lombardia su questi temi. Anzichè alimentare facili allarmismi non supportati da dati reali, Legambiente farebbe bene a cambiare il titolo del suo rapporto da Mal’aria a miglior aria”.

Tag:

Leggi anche:

  • Coronavirus, assessore Gallera “Controlli su passeggeri ed equipaggi provenienti dalla Cina”

    “L’apparato di sicurezza sanitaria messo a punto dalla Regione Lombardia in stretto raccordo con il Ministero della Salute è operativo: si effettuano controlli su passeggeri direttamente in aereo, sono stati attivati percorsi specifici con i Medici di Base e attraverso l’azienda
  • L’Arcivescovo di Milano Monsignor Delpini in visita al Consiglio regionale

    “Momenti come questo sono fruttuosi per il contributo di idee e riflessioni che generano a beneficio del nostro impegno di rappresentanti della comunità lombarda, per la quale cerchiamo di delineare una visione del futuro. In questo contesto la Chiesa Ambrosiana è parte
  • Lombardia, Arcivescovo Delpini in Consiglio regionale

    In occasione della seduta di Consiglio regionale di martedì 28 gennaio, l’Arcivescovo di Milano Mons. Mario Delpini, accogliendo l’invito dei Presidenti Alessandro Fermi e Attilio Fontana, interverrà in Aula dove terrà un discorso ai Consiglieri regionali, a distanza di sei anni dalla
  • Smog in Lombardia: dal 28 gennaio misure temporanee anche a Varese

    Da martedì 28 gennaio, anche a Varese, e nelle aree urbane della provincia sopra i 30 mila abitanti, saranno attive le misure temporanee di primo livello previste da Regione Lombardia in caso di perdurare di giornate con smog oltre i limiti. I  provvedimenti mirati ad abbassare le concentrazioni