Tre racconti per far sognare i bambini. I giovanissimi allievi di Teatro in Drao sul palco del Nuovo

L'associazione di Clarissa Pari propone tre rappresentazioni teatrali per i più piccoli. E a seguire ''La Locandiera'' di Carlo Goldoni con il gruppo adolescenti

05 giugno 2016
Guarda anche: Culture e SpettacoloVarese
20160507_154906-1

Un “tuffo” nel mondo della fantasia e della bellezza. Quella bellezza capace di far sognare e trasmettere emozioni, che solo attraverso il teatro, senza schermi come filtro, può essere portata direttamente alle persone che assistono allo spettacolo.

Tre le opere che Teatro in Drao, associazione di promozione sociale diretta dall’attrice e insegnante Clarissa Pari, porterà sulle scene domenica 5 giugno, al Teatro Nuovo di viale dei Mille 39, a Varese, a partire dalle ore 15.00.

I giovanissimi allievi di Teatro in Drao interpreteranno “Il mistero dei Balabù”, “Pierina e il Lupo” e “La Fiaba Magica”.

Ogni storia ha la sua morale.

Il mistero dei Balabù narra che solo chi ha il coraggio della conoscenza può sfidare la paura.

La Fiaba Magica racconta che ogni volta che fai dono di una cosa bella, perché sei grado di credere nella magia della bontà, la bontà ti ricompenserà.

Pierina e il Lupo insegna che anche i più piccoli, collaborando di fronte alle difficoltà, possono affrontare i più forti.

Interpreti: Chiara Fornasaro, Irene Antonetti, Linda Quilici, Gaia Fila, Denise Muscolino, Michelangelo Bottinelli, Giulia Lomundo, Matilda Agnoli, Luca Ambrosetti, Annachiara Ambrosetti, Greta Agnoli, Elena Geraudi, Asia Sofrà, Adriano Pesce.

Partecipa Greta Bernacchi, arpista, che presenterà presso la sede dell’associazione Teatro in Drao il progetto GiocArpiamo.

Nel progetto, l’associazione ha voluto coinvolgere alcuni anziani nella realizzazione di alcune scenografie.

Alle ore 16.00 invece il gruppo adolescenti dell’associazione, sempre al Teatro Nuovo, porterà in scena “La Locandiera” di Carlo Goldoni.

Interpreti: Francesca Vulpiani, Damiano Paganini, Francesca Novembre, Virginia Lucchina, Enrico Stucchi, Martina Dolcino, Silvia Roncoroni, Giulia Benso.

L’ingresso è libero per tutti gli spettacoli.

Teatro in Drao, il cui nome deriva dal termine greco che richiama l’azione, è un’associazione di promozione sociale che si occupa di laboratori creativi, principalmente per bambini.

Tra le sua attività, è appena terminato un Laboratorio Teatrale di sensibilizzazione sulle emozioni, che ha ospitato i bambini delle classi prime e seconde della scuola elementare Canetta, realizzato in collaborazione con la direzione scolastica.

Il Laboratorio, che ha avuto una risposta positiva da parte dei bambini e degli insegnanti, si è svolto presso la sede dell’associazione, che si trova in via Canetta 12, adiacente alla scuola elementare Canetta.

Tag:

Leggi anche:

  • Calcio Tim Cup – Il Varese pesca il Pisa

    La stagione del Varese parte dalla Toscana e parte da Pisa: saranno loro gli avversari dei biancorossi nel primo impegno ufficiale della stagione Domenica 30 luglio gli uomini di mister Iacolino se la vedranno con gli uomini di Carmine Gautieri ex tecnico proprio dei biancorossi. La sfida di Tim
  • Gite in Lombardia presenta “Al Poncione di Ganna”

    Gite in Lombardia organizza per il 14 agosto una giornata in mezzo alla natura, con metà il Monte Poncione di Ganna, una montagna delle Prealpi Varesine alta 993m slm. “Un sentiero all’ombra di antichi alberi, un’idea per scappare dalla calura delle nostre città certo, ma non solo.
  • Calcio – Il Varese si presenta ufficialmente e va in ritiro

    Oggi è il giorno del raduno, ieri sera si sono tenute le presentazioni ufficiali della nuova dirigenza biancorossa: è così che il Varese si appresta a vivere da protagonista la prossima stagione in serie D. Primo acquisto fra tutti mister Salvatore Iacolino, lo specialista di questa categoria:
  • Il Mastino della BPM Sport Management Valentino Gallo ha quasi sconfitto il Morbillo: a breve il ritorno a casa

    Negli scorsi giorni l’atleta della Pallanuoto BPM Sport Management Valentino Gallo, durante il ritiro con la Nazionale Italiana in preparazione ai Mondiali di pallanuoto in corso di svolgimento a Budapest in Ungheria, era stato colpito dal Morbillo una malattia infettiva che aveva messo k.o.