Travedona Monate, Upstream Organ Trio

Venerdì 6 marzo al Cineteatro Santamanzio alle 21.00 il concerto del trio

03 marzo 2015
Guarda anche: Cultura Musica SpettacoloLaghi
upstream organo trio

Una serata in compagnia del jazz, suonata magistralmente da Alessandro Ponti,  Lorenzo Cominoli e  Riccardo Chiaberta, che trasporteranno il pubblico tra le atmosfere e le sonorità di questa straordinaria musica.

L’organista e compositore Alessandro Ponti e il chitarrista Lorenzo Cominoli, sostenuti dal groove di Riccardo Chiaberta alla batteria, portando a compimento un lungo lavoro fondono atmosfere e sonorità ‘nere’ nel linguaggio dell’organ trio. Un programma di brani originali e canzoni scritte da Alessandro Ponti.

Alessandro Ponti, organo Hammond
Compositore introverso ed esploratore, amante della musica in ogni sua forma ed espressione, Alessandro ha approfondito stili, tecniche e periodi musicali, divenendo nel tempo un compositore eclettico ma profondo. Cresciuto con la musica dei Weather Report, di Debussy e con la giusta dose di rock, blues e jazz, la sua personalità musicale si è sviluppata in modo costante e professionale su più rami. Da un lato quello della formazione classica, segnato dai diplomi in pianoforte con il massimo dei voti (Conservatorio di Novara, con Paolo Vignani), in clavicembalo (Conservatorio di Vicenza, con Patrizia Marisaldi) e in composizione (Conservatorio di Lugano, con Nadir Vassena) e da una laurea in Lettere Moderne (Università Cattolica di Milano); dall’altro quello della musica jazz all’Organo Hammond e pianoforte, passione pulsante ma più riservata.

Lorenzo Cominoli, chitarra
Allievo del chitarrista jazz americano Garrison Fewell (Berklee College of Music di Boston) e di Sandro Gibellini(uno dei più apprezzati chitarristi jazz italiani), consegue la Laurea in Chitarra Jazz con il massimo dei voti studiando presso il Conservatorio Frescobaldi di Ferrara e il Conservatorio Vivaldi di Alessandria, dove segue, inoltre, il percorso di studi di chitarra classica fino al V anno.
Si specializza ulteriormente seguendo numerosi Workshop in tutta Italia; da ricordare fra gli altri quelli di Città di Castello (PG) con Umberto Fiorentino, Fabio Zeppetella, Jhon Arnold, Massimo Moriconi e Ramberto Ciammarughi.
Ancor prima è allievo di Fabrizio Spadea, insegnante di fondamentale importanza per il suo avvicinamento al jazz e per la sua solida preparazione professionale. Dagli anni 90 si esibisce in numerose formazioni dal duo al trio fino alla Big Band avendo modo di lavorare con numerosi e apprezzati musicisti del panorama jazzistico italiano.
E’ presidente e fondatore del “Jazz Club Borgomanero”. Nel 2009 Splasc(h) Records pubblica “Ulisse” il suo primo disco interamente di brani originali e con una formazione a suo nome che riceve numerose recensioni e apprezzamenti dalla stampa specializzata.

Riccardo Chiaberta, batteria
Inizia a studiare batteria Nel 1999, percussioni classiche ed etniche con Davide Merlino. Conclude il triennio accademico di jazz presso il Conservatorio “G. Verdi” di Como, sotto la guida di Alberto Mandarini e Paolo Pasqualin, diplomandosi con il massimo dei voti. Conclude il biennio accademico di jazz presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano, sotto la guida di Riccardo Luppi e Stefano Bagnoli, laureandosi con il massimo dei voti.
Si classifica ai primi posti in numerosi concorsi jazz italiani. Tra questi, ottiene il primo premio al “Jazz by the Pool Competition 2012” con il “Carmelo Emanuele Patti 4et” (C. Patti, E. Penazzi, F. Fogagnolo); con i “Bop Chop” (D. Trapani, M. Guaglio) vince il premio come miglior band al “Contest Fara Music 2010”, con borsa di studio come migliore strumentista; primo premio al “Concorso Percfest 2010” con i “MU” (D. Merlino, S. Prando); secondo premio al “Conad Jazz Contest 2013” di “Umbria Jazz” con il “Collettivo Thelonious Monk” di D. Trapani; secondo premio al “Jimmy Woode” di “Tuscia in Jazz 2013” con il “Giovanni Agosti Trio (G. Agosti, M. Rottoli).
Ha partecipato alle masterclass e seminari di Siena Jazz 2012 e si esibisce regolarmente in numerosi jazz festival, tra i quali Umbria Jazz, Tones on the Stones, MITO Milano, JAZZaltro Abeat festival, Ah Um Jazz festival, Sarpi in Jazz.

Lo spettacolo si terrà Venerdì 6 Marzo alla ore 21.00 presso il Cineteatro Santamanzio di Travedona Monate, in via Santa Caterina.

Il costo dell’ingresso è di 10,00€.

Per informazioni: 0332 978458   info@santamanzio.it

Tag:

Leggi anche:

  • Valbossa, Lago Maggiore e Valganna: in arrivo nuove piste ciclopedonali

    Con l’ultima seduta del 12 luglio, il Consiglio Provinciale, in coerenza a quanto previsto dalla legge quadro sulla mobilità ciclistica, ha infatti deliberato le linee d’indirizzo per la mobilità ciclistica e sostenibile della provincia di Varese che costituiscono di fatto le basi per
  • Incidente stradale nel comune di Travedona Monate (Va)

    Oggi, martedì 25 luglio, alle ore 14;00, i vigili del fuoco del distaccamento di Ispra, sono intervenuti nel comune di Travedona Monate (Va) sulla SP 32 , per incidente stradale. Per cause ancora in fase di accertamento il conducente di un’autovettura ha perso il controllo del veicolo
  • Travedona Monate celebra il 25° anniversario della “Strage di Capaci”

    Martedi 23 maggio alle 21 in occasione del 25° anniversario della strage di Capaci si è tenuta presso il centro congressi Don Luigi Ponti di Monate una partecipata, a tratti commossa, celebrazione di questa pagina così importante della storia italiana. L’evento, organizzato dal Comune di
  • Le mitiche Fiat 600 sfilano in riva al Lago di Monate

    Il ricco programma predisposto dagli organizzatori, prevede il ritrovo alle 8.45 in piazza Davi a Cadrezzate, dove alle 9 sarà data la partenza. Prima tappa del tour in 600, sarà Travedona Monate, con l’accoglienza della carovana da parte del sindaco Andrea Colombo, il buffet di dolci offerto