“Sulle orme dei viandanti: le vie dello slow walking”. GUARDA IL VIDEO

L'incontro, organizzato dall'associazione Free Wheels Onlus, si svolgerà venerdì 4 marzo, nella sala polivalente Giovanni Paolo II di Somma Lombardo, alle 21

29 febbraio 2016
Guarda anche: Malpensa
Locandina

I primi giorni di marzo saranno un nuovo esempio di valorizzazione sinergica del territorio a Somma Lombardo, con più eventi concatenati tra loro.
Si inizierà martedì 2 con la conferenza stampa ad invito che si svolgerà alla diga del Panperduto. Si ripeterà il felice connubio, già sperimentato a Natale, tra l’associazione culturale sommese Quelli Del ’63 e tutte le figure connesse alla diga sul Canale Villoresi – quindi il Consorzio Est Ticino Villoresi, il Parco Del Ticino, e soprattutto Renato Zocchi con la sua Ester Produzioni, nuovo gestore insieme ad Orizzonte dell’Ostello e del Museo delle Acque Italo-Svizzere. La conferenza, di cui avremo sicuramente eco nei giorni seguenti, sarà volta a lanciare l’apertura ufficiale dell’Ostello, il 6 marzo.

Venerdì 4 marzo, nella sala polivalente Giovanni Paolo II di Somma Lombardo, alle 21,00 l’associazione Free Wheels Onlus darà vita alla conferenza ad ingresso gratuito “Sulle orme dei viandanti: le vie dello slow walking”; Pietro Scidurlo, di prossima partenza per la Via Francigena, affronterà con i suoi ospiti le sfaccettature di quei cammini che indipendentemente dalla meta, portano ad un viaggio fisico, psicologico e spirituale. Ivi compresi quelli apparentemente non assimilabili ai pellegrinaggi, perchè privi di una antica valenza religiosa.
Per testimoniare questo modo di vivere il Viaggio presenzierà Alessandro Scillitani, direttore artistico del Reggio Film Festival, regista di numerosi documentari e collaboratore de La Repubblica; tra i suoi lavori, la storia di un viaggio laico compiuto insieme al giornalista Paolo Rumiz alla riscoperta della principale strada dell’Impero Romano, “Il cammino dell’Appia Antica”: saranno proiettati alcuni momenti scelti del viaggio fisico e simbolico lungo la Regina Viarum, usandoli come spunti di confronto fra i relatori. La serata si avvarrà inoltre della speciale collaborazione dell’associazione Quelli del ’63 mentre il regista, in un gioco di incastri, pernotterà all’Ostello del Panperduto diventando il primissimo ospite ufficiale della struttura. La scelta non è stata affatto casuale, poiché il maestro Scillitani ha già dedicato alcuni suoi lavori a vari cammini d’acqua: da “Il risveglio del fiume segreto” (presentato alla 69^ Mostra del Cinema di Venezia) e “Le vie d’acqua”, entrambi dedicati al fiume Po, a “Comunità d’acqua”, testimonianza sui Consorzi di Bonifica toscani.
Confidiamo che la sua prima alba sul Canale Villoresi possa diventare ispirazione per progetti futuri volti a diffondere anche la bellezza del Ticino, dell’Adda e di quegli interspazi lungo gli 86 km di collegamento creato dall’uomo che ancora si difendono incontaminati.
Nell’ottica della multiaccessibilità delle esperienze, mission di Free Wheels, la conferenza verrà tradotta in tempo reale nel linguaggio LIS dalla volontaria Laura Ferro.
Pagina dell’evento Facebook: https://www.facebook.com/events/1979708572255193/

Domenica 6 marzo infine, i creativi associati di Quelli Del ’63 rievocheranno per tutto il pubblico dalle 10,00 alle 18,00 sulle sponde del fiume, attorno al museo e all’ostello i lavori, i suoni e le passioni di quel fine 1800 quando, sotto la visionaria audacia ingegneristica di Eugenio Villoresi (1810 -1879) e del figlio Luigi (1851-1935), si avviò la sofferta genesi del canale e delle dighe del Panperduto. Dall’ideazione al suo completamento nel 1891 passarono ben 29 anni.; oggi, dopo i grandi lavori di riqualificazione iniziati nel 2011, questo territorio ha ancora molto da riscoprire, non ultimo il sogno di una nuova epoca navigabile fino a Milano, questa volta per il puro Piacere Del Viaggio.

Massimo Squillario

 

Leggi anche:

  • Pallanuoto – La BPM Sport Management espugna Torino con una grande prestazione

    La terzultima giornata della regular season del Campionato di A1 non riserva sorprese per la BPM Sport Management. Il sette di Gu Baldineti batte in trasferta il Torino ’81 per 19-9 (3-2, 5-3, 7-0, 4-4) e grazie ad un’ottima prestazione continua la preparazione alla Final Six, in programma tra
  • Progetto Binda 2017, quando il ciclismo è passione

    Il “Progetto Binda 2017” prende ufficialmente il via martedì 25 aprile con la Piccola Tre Valli Varesine, giunta alla sua 41° edizione. La tradizionale gara – valevole come 2° prova del Giro della Provincia categoria Allievi e come 3° Trofeo Veneto Banca – si disputerà a Induno
  • La Pro Loco fa il “giro del mondo” con Paola Gianotti

    Emozionante serata nella Sala consiliare del Castello Visconteo per il “Mese della Cultura” organizzato dalla Pro Loco Fagnano Olona guidata da Armida Macchi e Paolo Bossi. Guest star del momento è stata la famosa ciclista Paola Gianotti, contattata tramite il Gruppo Sportivo
  • Pallanuoto, 24ª giornata: la BPM Sport Management nella tana del Torino ‘81

    Torna il campionato di Serie A1. Ad un mese dalle Final Six di Torino, la BPM Sport Management domani sarà proprio nel capoluogo piemontese per sfidare il sette di coach Aversa. Una sfida in cui i Mastini sono i favoriti sulla carta, ma che non dovranno assolutamente sottovalutare in quanto il