“Scrivi l’amore”: al via il concorso dedicato a Mario Berrino

L'associazione isprese lancia l'evento letterario

03 ottobre 2016
Guarda anche: Cultura Musica SpettacoloLaghi
mario berrino

Parte oggi, lunedì 3 ottobre 2016, la decima edizione del concorso letterario “Scrivi l’amore-Premio Mario Berrino” organizzato dall’associazione culturale “Amici di Mario Berrino” assieme ad altri partners con il patrocinio del Comune di Ispra.
Due le sezioni concorsuali: quella dedicata alla poesia e quella dedicata al racconto o lettera d’amore. Queste le modalità di partecipazione ovvero chiunque potrà inviare uno scritto a tema d’amore sotto forma di lettera, poesia o racconto di massimo 500 parole. Previste due categorie: quella dedicata ai giovani fino 17 anni compiuti entro la data di chiusura del concorso, ovvero entro domenica 15 gennaio 2017, e quella dedicata agli adulti.
Ciascun concorrente potrà inviare, assieme ai propri dati personali, un’opera inedita, ovvero mai pubblicata o presentata ad altri concorsi, entro domenica 15 gennaio 2017.
Lo scritto dovrà essere mandato alla mail concorso@amicimarioberrino.it assieme ai propri dati personali oppure si potrà inviare l’opera compilando l’apposito modulo nell’area dedicata del sito www.amicimarioberrino.it/premio-mario-berrino/regolamento/.
La finale, che decreterà il decimo vincitore, selezionato da una giuria qualificata si svolgerà a Ispra, sul Lago Maggiore, domenica 12 febbraio 2017 alle ore 16,00. Per ulteriori informazioni si può consultare il sito www.amicimarioberrino.it.
«La decima edizione rappresenta sia un traguardo importante sia anche un nuovo punto di partenza per tutta la manifestazione che negli anni è sempre cresciuta in modo considerevole e significativo favorendo lo sviluppo culturale e turistico di Ispra anche attraverso la Passeggiata dell’amore-Mario Berrino e il Muretto delle poesie. Siamo sicuri – concludono Gianpietro Roncari, Presidente dell’associazione culturale “Amici di Mario Berrino” e Davide Pagani, Patron della rassegna e Presidente Onorario dell’associazione,- che anche quest’edizione saprà, pur innovandosi in qualche aspetto, porsi nella tradizione di successo di una manifestazione che è diventata una pietra miliare per la realtà civica di Ispra».

Tag:

Leggi anche: