Scattano i controlli a Malpensa per il virus dalla Cina

Controlli sui voli in arrivo da Wuhan, mobilitati anche gli ospedali: “Europa al sicuro, se tornate dai Paesi colpiti informate il medico”

22 Gennaio 2020
Guarda anche: Malpensa

Il virus proveniente dalla Cina ha fatto scattare un allarme internazionale: anche all’aeroporto di Malpensa, infatti, sono scattati i controlli sui voli provenienti dall’est asiatico. Per il momento, tuttavia, nello scalo di Varese non esistono voli provenienti da Wuhan, la città maggiormente colpita dal virus. Tuttavia, i controlli sono preventivi e vogliono scongiurare il rischio di eventuali contagi.

Ad aspettare i passeggeri in arrivo e in partenza dall’aeroporto di Malpensa, dove sono attesi numerosi turisti cinesi anche in vista del Capodanno, dei cartelli informativi del ministero della Salute con informazioni e raccomandazioni sul temuto Novel coranavirus. Lo scalo varesino è collegato con diverse città della Cina come Pechino e Hong Kong, mentre in Italia solo l’aeroporto di Fiumicino ha voli diretti per Wuhan.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità intende prevenire il rischio contagio. Per queste settimane, infatti, si attende il rientro di moltissimi cinesi soprattutto a causa del Capodanno festeggiato in questi giorni. Dunque, l’invito è quello di evitare qualsiasi viaggio verso il paese asiatico o, al più, sottoporsi alla vaccinazione almeno due settimane prima della partenza.

Tag:

Leggi anche:

  • Il nuovo documento dell’ISS sui DPI

    L’Istituto superiore di sanità ha pubblicato un aggiornamento del documento con le indicazioni sull’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale durante l’assistenza ai pazienti. Le indicazioni in esso contenute sono state approvate dal Comitato Tecnico Scientifico attivo presso la
  • Un nuovo team di medici e esperti cinesi per fronteggiare l’epidemia

    È atterrato il 25 marzo sulla pista di Malpensa il Boeing 777-300Er della China Eastern proveniente da Fuzhou. Il volo trasporta il terzo gruppo di esperti medici cinesi per assistere l’Italia nella lotta contro il Covid-19 e istituito dalla provincia del Fujian. Si tratta di 14
  • Chiusura attività produttive non essenziali o strategiche

    Non abbiamo alternative, in questo momento dobbiamo tutelare noi stessi e le persone che amiamo. Per questo il Governo ha deciso di compiere un altro passo: chiudere sull’intero territorio nazionale ogni attività produttiva che non sia strettamente necessaria, cruciale, indispensabile a
  • Atterrata anche una squadra di medici e infermieri cubani a Malpensa

    L’Aeroporto di Milano Malpensa continua a essere il crocevia degli aiuti sanitari all’Italia. E’ atterrata domenica 22, poco dopo le 18, la delegazione composta da 37 medici e 15 infermieri cubani che aiuteranno sin da subito gli operatori sanitari degli ospedali lombardi,