Saldi in anticipo e attività irregolare: “stangata” della Polizia Locale al mercato

Operatori sanzionati per aver dato il via in anticipo alle vendite promozionali. Mentre a un ambulante di origine maghrebina è stato sequestrato il banco

22 giugno 2015
Guarda anche: AperturaVarese
polizia locale

Gli uomini della sezione di polizia commerciale della Polizia locale di Varese da tempo stanno passando al setaccio le posizioni degli operatori presenti nei tre mercati settimanali cittadini; lo hanno chiesto più volte anche le associazioni di categoria in sede istituzionale e attraverso gli organi di stampa. Già nelle scorse settimane sono state elevate sanzioni per alcune irregolarità ma oggi è stato posto sotto sequestro un intero banco. 

“Si tratta di un banco di grosse dimensioni – spiegano dal Comando – cioè di cinque metri per otto, che è attualmente gestito da un operatore maghrebino, subentrato nello scorso mese di dicembre ad altro operatore con un contratto di affitto di ramo d’azienda. La normativa prevede che dopo quattro mesi il nuovo operatore subentri definitivamente, pena la decadenza del diritto ad operare sul mercato.
Siccome questo non è successo, la polizia locale, fatte le necessarie verifiche, ha posto sotto sequestro tutta la merce posta in vendita: profumeria, pellame e bigiotteria, per un valore di diverse migliaia di euro”.
“Anche quello delle attività commerciali, sia su aree pubblica che nei negozi, è un ambito in cui la polizia locale è presente con una continua attività di controllo che, quando necessario, determina anche l’irrogazione di sanzioni pecuniarie o addirittura il sequestro di beni. Il rispetto delle regole è la miglior tutela degli interessi dei consumatori e anche degli stessi operatori, che non possono sopportare l’alterazione delle condizioni di mercato da parte di chi fa come vuole”: così ha commentato l’assessore alla Polizia Locale Carlo Piatti, invitando i cittadini e consumatori a rivolgersi al comando di via Sempione anche per segnalare eventuali irregolarità riscontrate nelle attività commerciali o nei pubblici esercizi cittadini.

Sempre sul fronte commerciale, la polizia locale ha sanzionato due operatori del settore abbigliamento che avevano già attivato, con ampio in anticipo le vendite promozionali, in violazione delle norme di legge oltre che del principio della libera concorrenza e parità di mercato. I saldi devono partire dal prossimo 3 luglio.

Tag:

Leggi anche:

  • La SC Binda riparte ancora più forte

    Ieri sera presso la sede di Sant’Ambrogio della Società Ciclistica Alfredo Binda si è tenuta un’importante riunione dei soci. All’ordine del giorno, oltre le consuete procedure amministrative di approvazione di bilancio di esercizio della scorsa stagione e presentazione del
  • 16° Giornata Nazionale del Sollievo in Hospice tra sport e musica

    In occasione della sedicesima Giornata Nazionale del Sollievo l’Associazione Accanto onlus – Amici dell’Hospice S. Martino – in collaborazione con l’Hospice San Martino, il Gruppo Paxme (Gruppo Paritetico di Cooperative Sociali) e la Cooperativa Sociale Arca, organizza un
  • Hayden non ce l’ha fatta, il pilota è deceduto nel pomeriggio

    E’ di pochi minuti fa la notizia della morte di Nicky Hayden, il pilota 36enne di superbike rimasto vittima di un incidente in bici qualche giorno fa a Misano Adriatico. Apparso subito in condizioni disperate, con danni cerebrali al cervello e ai polmoni, lo statunitense ha lottato fino ad
  • Varese weekend nero: finale playoff persa e dimissioni del presidente

    Il Varese chiude la stagione senza festa e senza sorrisi. L’ultima partita dell’anno, ovvero la finale playoff di Serie D, finisce con la vittoria del Gozzano che passa al “Franco Ossola” 2-0 grazie ai gol di Gulin e Segato. Buon primo tempo per i biancorossi, ma ripresa da dimenticare