Riconoscere la Fibromialgia come malattia invalidante. Con esenzione dal ticket

''L'obiettivo è far rientrare la fibromialgia fra le affezioni coperte dai Livelli Essenziali di Assistenza entro la fine dell'anno''

04 novembre 2015
Guarda anche: Varese Città
Fibromialgia

Il gruppo PD (prima firmataria Sara Valmaggi) ha presentato una interpellanza sul riconoscimento della fibromialgia come malattia invalidante e  l’esenzione del ticket per i cittadini che ne sono affetti, anche nel rispetto di una mozione approvata dal Consiglio sull’argomento nel 2014.  “La fibromialgia – ha spiegato Valmaggi – è una malattia complessa e debilitante che colpisce approssimativamente 1,5/2 milioni di italiani, con una prevalenza del genere femminile. Nonostante l’OMS abbia riconosciuto questa affezione, il sistema sanitario nazionale non contempla un riconoscimento della patologia e anche a livello delle singole Regioni  il riconoscimento e l’adozione di adeguati protocolli risultano molto disomogenei”.

“L’obiettivo è far rientrare la fibromialgia fra le affezioni coperte dai Livelli Essenziali di Assistenza entro la fine dell’anno -ha risposto l’Assessore Massimo Garavaglia- anche indipendentemente dalle scelte del Fondo Sanitario Nazionale, ma compatibilmente con una verifica in sede di bilancio”.

Tag:

Leggi anche: