Regio Insubrica, Brianza: “Ripartire a pieno ritmo”

Presidenza dell'ente assegnata al ticinese Norman Gobbi

22 gennaio 2016
Guarda anche: LombardiaPolitica
brianza francesca

“La Regio Insubrica può ripartire a pieno regime”. Lo sottolinea l’assessore al Post Expo e alla Città metropolitana di Regione Lombardia Francesca Brianza, nominata oggi come rappresentante politico, con specifica delega permanente, per conto del presidente Roberto Maroni.

PRESIDENZA DELL’UFFICIO AL CANTON TICINO – Si è tenuta oggi a Mezzana, nel Canton Ticino, presso la sede della Regio Insubrica, la riunione dell’Ufficio di Presidenza. Tanti i temi affrontati all’ordine del giorno, che si è aperto con l’insediamento del nuovo Ufficio di Presidenza previsto dalla Dichiarazione d’Intesa – la Presidenza è stata assegnata ad interim, fino a giugno, al presidente del Consiglio di Stato del Canton Ticino Norman Gobbi – e con la designazione dei rappresentanti politici e tecnici regionali per garantire la continuità dei lavori della Regio Insubrica.
SOGGETTO FONDAMENTALE PER LA COLLABORAZIONE – “La Regio – spiega l’assessore Brianza – rappresenta un soggetto di fondamentale importanza per il mantenimento e la gestione dei rapporti tra la Regione e la Confederazione svizzera, fungendo da collettore su temi di primaria importanza”. “Quale, a esempio – esplicita -, quello inerente le problematiche dei frontalieri, oggi più che mai sentito alla luce dei nuovi accordi fiscali, siglati tra i Governi italiano e svizzero, che entreranno in vigore a partire dal 2018, e quello relativo alla garanzia dei fondi destinati ai comuni di frontiera”.
REGIONI IN CAMPO AL POSTO DELLE PROVINCE – “La Regio Insubrica – sottolinea l’assessore -, alla quale hanno aderito responsabilmente Regione Lombardia e Regione Piemonte, dal momento in cui le Province, incenerite dalla riforma Delrio, non sono più riuscite a far fronte agli impegni sino ad ora assunti, riparte con rinnovato slancio e porta sul tavolo del dibattito importanti tematiche, che vanno dal riesame degli accordi bilaterali, alla navigazione dei laghi, alle annose questioni inerenti le infrastrutture e la mobilità transfrontaliera”.
CASSA DI RISONANZA PER TERRITORI DI CONFINE – “Questo importante soggetto – conclude l’assessore Brianza – fungerà da antenna di ricognizione e da cassa di risonanza delle istanze e problematiche che riguardano i territori di confine e garantirà uno stretta connessione tra la Regione, i territori di confine e la Confederazione svizzera”.
TEMI CRUCIALI PER ENTRAMBE LE PARTI – A margine dell’incontro è intervenuto sul tema anche il consigliere della Regione Lombardia e presidente della Commissione speciale Rapporti Lombardia-Confederazione Svizzera Antonello Formenti: “L’incontro è stato interessante e sancisce la ripartenza dei lavori della Regio Insubrica. I temi all’ordine del giorno sono di fondamentale importanza per i nostri territori”. “Ho riscontrato – ha concluso Formenti – una grande motivazione da parte di tutti e le prospettive per il futuro sono buone

Tag:

Leggi anche:

  • Volley – UYBA in Bielorussia per la Coppa CEV

    Sono due le trasferte consecutive in calendario per la UYBA che poi, non essendosi qualificata per le Final Four di Coppa Italia (Firenze, 4/5 marzo), potrà tirare un po’ il fiato. Questa mattina le farfalle sono volate in Bielorussia, a Minsk, mentre domenica saranno di scena al Mandela Forum
  • La BPM Sport Management riparte dal Campionato

    Dimenticare l’Euro Cup e testa solo al Campionato. Questo è l’obiettivo della BPM Sport Management che, dopo essere stata eliminata in semifinale di coppa dal Digi Oradea, domani nella Piscina del Foro Italico, affronterà la Roma Vis Nova nel turno infrasettimanale valido per la 16ª di
  • Sport varesino: i risultati di calcio, volley, basket

    Altro giro, altra corsa: anche questo weekend molte delle squadre varesine sono scese in campo nei propri campionati, vediamo come è andata. CALCIO – Nonostante le note vicende societarie, in campo il Varese non ha intenzione di fare sconti e oggi, nelle delicata trasferta a Pinerolo, è
  • Euro Cup: fatali i rigori per la BPM Sport Management

    Trasferta amara in Romania per la BPM Sport Management. Il sette di coach Baldineti perde 9-6 (0-1, 2-0, 0-2, 3-0 – Rigori 4-3) contro i padroni di casa del CSM Digi Oradea ed esce dall’Euro Cup. La lotteria dei rigori, dunque, è stata decisiva per determinare la seconda finalista, che