Referendum, il Meetup dei Laghi: “Ecco le ragioni del nostro no”

Partecipato evento a Besozzo per il Movimento 5 Stelle

04 ottobre 2016
Guarda anche: LaghiPolitica
meetup

 

La data prevista per lo svolgimento del Referendum costituzionale si avvicina e l’interesse dei cittadini e della gente comune per quello che comporta l’approvare o respingere la proposta aumenta sempre di più.

Il Fronte referendario per il No cresce via via con il passare dei giorni; prima solo il Movimento 5 Stelle, poi gli altri partiti della minoranza ed infine anche noti costituzionalisti e giuristi di tutte le aree politiche.

Cosa succede da noi nel Varesotto? Sabato 1 ottobre si è tenuta presso la Sala Letture del Comune di Besozzo a cura del Meetup dei Laghi la prima conferenza del Movimento 5 Stelle della zona dei Laghi a supporto della campagna referendaria. Si sono alternati portavoce sia del Senato (Bruno Marton) che della Camera ( Matteo Dall’Osso e Cosimo Petraroli) oltre alla consigliera regionale Paola Macchi. Non è mancato il pubblico interessato ad ascoltare dalla viva voce dei protagonisti nelle istituzioni le motivazioni che conducono alla scelta del NO. I cittadini hanno bisogno di supporto da parte di tutte le forze democratiche presenti sul territorio, della cosiddetta società civile e compresa la stampa libera. Considerata, infatti, l’occupazione da parte del Governo Renzi di tutti i media pubblici è diritto di tutti gli elettori di ricevere una informazione corretta e completa per poter esercitare una scelta consapevole.

Il pericolo di una svolta autoritaria e centralista è forte per non tacere il fatto che se dovesse vincere il SI tutte le conquiste delle autonomie Regionali verrebbero spazzate vie dalla clausola di supremazia e dalla scomparsa delle competenze più rilevanti che tornerebbero al Governo centrale. Purtroppo notiamo una certa indifferenza e sottovalutazione del pericolo che uno stravolgimento così radicale e repentino della nostra democrazia può comportare. Ci chiediamo se forse sopravvive ancora in molti una certa simpatia per l’uomo forte colui che con la bacchetta magica risolverà tutti i problemi del paese. Una certezza però l’abbiamo e cioè che i nuovi costituenti Renzi-Boschi-Verdini) non sembrano affatto né in grado di migliorare il paese né hanno le qualità ed il carisma dei padri costituenti del dopoguerra Pertini- De Gasperi – Togliatti giusto per citarne alcuni. O no cosa ne pensate?
Meetup dei Laghi M5 Stelle

Tag:

Leggi anche:

  • Andrea Piccolo vince la 41° Piccola Tre Valli Varesine

    Sono stati 129 i ragazzi categoria Allievi che hanno partecipato alla 41° edizione della Piccola Tre Valli Varesine, tradizionale gara valevole come 2° prova del Giro della Provincia e 3° Trofeo Veneto Banca. A tagliare per primo il traguardo, dopo 60 chilometri di gara, Andrea Piccolo del
  • Pallanuoto – La BPM Sport Management espugna Torino con una grande prestazione

    La terzultima giornata della regular season del Campionato di A1 non riserva sorprese per la BPM Sport Management. Il sette di Gu Baldineti batte in trasferta il Torino ’81 per 19-9 (3-2, 5-3, 7-0, 4-4) e grazie ad un’ottima prestazione continua la preparazione alla Final Six, in programma tra
  • Progetto Binda 2017, quando il ciclismo è passione

    Il “Progetto Binda 2017” prende ufficialmente il via martedì 25 aprile con la Piccola Tre Valli Varesine, giunta alla sua 41° edizione. La tradizionale gara – valevole come 2° prova del Giro della Provincia categoria Allievi e come 3° Trofeo Veneto Banca – si disputerà a Induno
  • La Pro Loco fa il “giro del mondo” con Paola Gianotti

    Emozionante serata nella Sala consiliare del Castello Visconteo per il “Mese della Cultura” organizzato dalla Pro Loco Fagnano Olona guidata da Armida Macchi e Paolo Bossi. Guest star del momento è stata la famosa ciclista Paola Gianotti, contattata tramite il Gruppo Sportivo