Reddito di cittadinanza comunale a Varese. Il Movimento 5 Stelle sfida la Lega. VIDEO

Il deputato grillino Cosimo Petraroli lancia la proposta insieme al candidato sindaco Alberto Steidl. In vista delle elezioni 2016 Varese sarà fondamentale per i grillini

25 giugno 2015
Guarda anche: Varese Città
IMG_9983

“Se prendiamo Varese, prendiamo la Lombardia”. I Cinquestelle preparano la battaglia per le elezioni comunali del 2016. 

Dove saranno presenti, oltre che nel capoluogo, a Gallarate e Busto Arsizio. E il deputato Cosimo Petraroli lancia la sfida a chi governa il territorio da oltre vent’anni.

Dopo il passaggio della capogruppo alla Camera Francesca Businarolo, sabato scorso, per il convegno sul Whistleblowing che si è tenuto a Villa Recalcati, il canale Youtube ufficiale del gruppo parlamentare ha lanciato la battaglia per il Reddito di cittadinanza comunale a Varese. Una proposta avanzata nel programma elettorale dal candidato sindaco Steidl, dal deputato Petraroli e dall’attuale portavoce dei Cinquestelle di Varese Francesco Cammarata.

“Il Reddito di cittadinanza è il sistema previdenziale che tutti i Paesi d’Europa hanno – spiega Petraroli – ad esclusione dell’Italia e della Grecia. Grazie alle menzogne della Lega Nord i cittadini lombardi credono che questo sia un sussidio a vita per tutte le persone che non hanno voglia di lavorare. Soprattutto privo delle dovute coperture finanziarie. In realtà è esattamente l’opposto. Non solo perché non è un sussidio a vita, ma perché le dovute coperture finanziarie ci sono e sono state certificate dalla Ragioneria di Stato”.
Di fatto oggi le forme di garanzia sociale arrivano solo attraverso la cassa integrazione, cui può accedere solo chi ha avuto un contratto di lavoro. Chi invece non l’ha mai avuto, è escluso. “È un reddito garantito minimo di dignità – continua Petraroli – che si aggiunge ad un piano di inclusione sociale e lavorativa per i cittadini.
Durante il periodo in cui si riceve questo sussidio, il beneficiario deve dedicare alcune ore della giornata a lavori socialmente utili per il proprio Comune”. E nel momento in cui troverà un lavoro, verrà a decadere il sussidio.
“Ciò comporterà un onere per le finanze comunali varesine certamente rilevante, ossia pari a circa 12 milioni di euro, ma è fattibile” spiega Steidl.

Tag:

Leggi anche:

  • La Pallanuoto Banco BPM Sport Management sfida il CN Marsiglia

    È tutto pronto per la partita d’andata della semifinale di Len Euro Cup che domani alle ore 20.00 vedrà la Pallanuoto Banco BPM Sport Management ospite nella vasca dei francesi del CN Marsiglia. Non sarà una sfida facile per il sette di mister Marco Baldineti che andrà ad affrontare la
  • Due italiani sul podio della Coppa del Mondo di parapendio

    Il pilota Nicola Donini si è classificato secondo alla finale mondiale disputata a Roldanillo in Colombia e vinta dallo svizzero Michael Siegel. Il successo italiano è consolidato dal terzo posto di Joachim Oberhauser di Termeno (Bolzano). Eccellenti le prestazioni di Donini, ventiduenne di
  • Il Canottaggio mondiale ritorna a Varese con la Coppa del Mondo 2020

    Il Direttore Esecutivo della FISA Matt Smith ha informato il Presidente Federale Giuseppe Abbagnale che il Consiglio FISA, la Federazione Internazionale del canottaggio, riunitosi a Londra lo scorso week-end, ha assegnato a Varese la 2^ Coppa del Mondo in programma dal 1° al 3 Maggio 2020. Sempre
  • Pallanuoto Banco BPM Sport Management in trasferta contro la Rari Nantes Savona

    Tornerà in acqua sabato 20 gennaio alle ore 18.00 la Pallanuoto Banco BPM Sport Management che chiuderà il girone d’andata del campionato di serie A1 maschile con la sfida sul campo della Rari Nantes Savona. Una partita da prendere con le dovute cautele, perché dall’altra parte la formazione