Provincia di Varese: Protezione Civile in formato Champions

Oltre 300 volontari hanno contribuito all'accoglienza dei tifosi delle finaliste

30 maggio 2016
Guarda anche: Varese
protezione civile

Sono stati più di 300 i volontari di Protezione civile della Provincia di Varese impegnati, sabato 28 e domenica 29 maggio, su più turni, allo scalo dell’aeroporto di Malpensa per l’evento della finale di UEFA Champions League vinta dal Real Madrid.
Sabato mattina, alle 8, il Consigliere provinciale delegato Fabrizio Mirabelli ha voluto ringraziarli di persona, insieme al Presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni, al presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo, all’Assessore regionale Simona Bordonali e al Prefetto Giorgio Zanzi.
I volontari di Protezione civile, infatti, hanno svolto un ruolo fondamentale nell’organizzazione logistica degli spostamenti, in occasione dell’arrivo e della partenza dei tifosi che è avvenuto in un clima di festa.

Il momento della partenza è stato il più delicato perché fare defluire decine di migliaia di tifosi in maniera rapida e ordinata è servito anche a non intasare l’aeroporto che aveva comunque un regolare calendario di arrivi e partenze.

«Le tifoserie di Atletico Madrid e Real Madrid – dichiara il consigliere provinciale Mirabelli – notoriamente non sono pericolose ma con un tale movimento di persone organizzare i flussi è stato fondamentale per evitare situazioni di criticità. I volontari di Protezione civile della nostra Provincia costituiscono un’eccellenza a livello regionale ed è un dovere delle istituzioni esprimere loro riconoscenza per quello che hanno fatto anche in questa occasione».
«Un personale ringraziamento – aggiunge Mirabelli – deve, poi, essere rivolto ai funzionari della Protezione civile provinciale Laura Zorzit, Antonello Mazza e Maria Claudia Burlotti e Stefania Vitale, per la preziosa disponibilità e professionalità che hanno dimostrato anche nei giorni scorsi, dopo l’esperienza accumulata ad Expo 2015, le quali hanno sicuramente contribuito alla buona riuscita dell’organizzazione generale e che hanno avuto un apprezzato riscontro anche da SEA e dalle Istituzioni regionali. Queste giornate di lavoro – conclude il consigliere provinciale – hanno anche permesso, a mio parere, di fare emergere due aspetti importanti: la capacità del Sistema di Protezione civile di fare squadra e l’opportunità di conoscere meglio il mondo aeroportuale».

Tag:

Leggi anche:

  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

      La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti