Pinti (Lega Nord) a Forza Italia: “Alleati alle comunali solo se bruciate il Manuale Cencelli”

Il segretario del Carroccio lancia una ''provocazione'' proprio durante il congresso degli azzurri. Puricelli: ''Cercano visibilità''

26 ottobre 2015
Guarda anche: PoliticaVarese
Martegani Pinti

Lega e Forza Italia alleati alle prossime comunali? Il segretario cittadino del Carroccio Marco Pinti ha posto una condizione provocatoria, ma non troppo: “Dovete bruciare il Manuale Cencelli”.

Una battuta, certo, che tuttavia il segretario leghista usa per lanciare un chiaro messaggio ai forzisti: gli accordi non si faranno sulla divisione delle poltrone.

A rendere più interessante la provocazione, il luogo dove è stata fatta: niente meno che al congresso cittadino di Forza Italia, dove Pinti, insieme ai segretari degli altri partiti, è stato invitato a portare un saluto.

“Il mio sarà un intervento franco e schietto” ha esordito Pinti. E così è stato, visto che ha elencato i numerosi motivi di divisione a livello nazionale, “come il patto del Nazareno grazie al quale oggi abbiamo una Riforma costituzionale negativa”, e anche locali. “L’unica cosa sulla quale in questi anni siamo stati veramente d’accordo è stata la cacciata di Ncd dalla giunta”. E poi l’elenco dei motivi di divisione, dalle “astensioni in giunta per motivi che non c’entravano con l’amministrazione” a quando, con il vecchio Pdl, “cercarono di aprire un nuovo centro per immigrati in città”.

Quindi l’apertura all’alleanza del “Patto per Varese”, siglata finora tra Lega, Fratelli d’Italia e Movimento Libero, con la clausola detta prima.

A Pinti risponde il coordinatore cittadino uscente di Forza Italia Roberto Puricelli precisa nei confronti della Lega: “Noi siamo aperti ad un accordo, ma se questo prevede una “monarchia” leghista, allora c’è qualche problema. Noi non vogliamo il manuale Cencelli, come accusano dalla Lega. Mi sembra siano loro che cercano sempre visibilità”.

Tag:

Leggi anche: