Pensioni, in arrivo gli arretrati. Tutte le informazioni

Una circolare dell'Inps chiarisce finalmente le modalità con cui i pensionati riceveranno le restituzioni degli assegno coinvolti nel blocco biennale dell'indicizzazione

01 luglio 2015
Guarda anche: EconomiaItaliaLavoro
Soldi

L’Inps ha finalmente chiarito, con la Circolare 125/2015, le modalità di calcolo per la restituzione degli assegni coinvolti nel blocco biennale dell’indicizzazione previsti a seguito dell’approvazione del decreto legge 65/2015. L’Inps conferma che, come spiega in un comunicato la Cisl dei Laghi, per il biennio 2012-2013, i trattamenti tra 3 e 4 volte il minimo saranno rivalutati del 40%; quelli tra 4 e 5 volte del 20%; quelli tra 5 e 6 volte il minimo del 10%. 

Il 20% della base maggiorata sarà trascinata negli assegni nel biennio 2014-2015, base che dal 2016 passerà al 50% e si sommerà al meccanismo di rivalutazione previsto dalla legge 147/2013.

Tradotto in parole semplici un assegno lordo di 1500 euro riceverà come arretrati circa 800 euro ad agosto ed otterrà un aumento mensile di circa 7-8 euro per gli ultimi mesi del 2015 (incremento che passa a 17 euro dal 2016) rispetto ai valori attuali.

Un assegno lordo di 2 mila euro prenderà un bonus di 530 euro e circa 5 euro in più al mese sino al 31 dicembre 2015 (che salgono ad 11 euro nel 2016).

Un assegno lordo di 2500 euro prenderà 330 euro e 3 euro in più al mese sino alla fine del 2015 (che passano a 7 euro dal 2016) rispetto ai valori attuali.

Tutti gli importi sono al lordo irpef: essi subiranno una tassazione separata fino al 2014 e ordinaria per il 2015.

Gli importi saranno erogati d’ufficio dall’Inps a partire dal 1 agosto 2015.

Per le pensioni eliminate, che non hanno generato pensione di reversibilità, gli eventuali eredi dovranno presentare apposita domanda. Gli arretrati si riferiscono a ogni singolo beneficiario, in funzione dell’importo complessivo di tutti i trattamenti pensionistici in godimento. In sostanza, il bonus viene effettuato sul cumulo delle pensioni

Tag:

Leggi anche:

  • Ospedale di Angera, CISL “Preoccupati per la situazione di grave disagio”

    “Esprimiamo la nostra preoccupazione per la situazione di grave disagio nella  quale versano   i lavoratori che operano a viario titolo presso l’ospedale di Angera  che. Come è noto, negli ultimi tempi  ha subito un drastico ridimensionamento del personale a fronte di un volume
  • Inps, rivoluzione nelle pensioni dal 2018

    Nel 2018 cambia la cifra dell’assegno per i pensionati, dal prossimo anno iniziano ad arrivare le prime novità e fin dal 1° gennaio per alcuni l’arrivo del pensionamento potrebbe tardare di qualche mese. La nota diffusa negli ultimi giorni dall’Istituto INPS evidenzia che “Dal 2018 sia le
  • Presidio di Cgil Varese – Cisl dei laghi – Uil Varese davanti alla Prefettura di Varese

    I Segretari generali di Cgil Varese, Cisl dei laghi, Uil Varese (Umberto Colombo, Adria Bartolich, Antonio Massafra) dichiarano “abbiamo organizzato un presidio nella mattinata di sabato 14 ottobre 2017 davanti alla Prefettura di Varese con lavoratori e pensionati e saremo ricevuti dal Prefetto
  • Aggressione alla polizia penitenziaria: i sindacati accusano una mancanza di sicurezza

    Ennesimo caso di aggressione nei confronti del personale di Polizia Penitenziaria operante all’interno della Casa Circondariale. I sindacati tuonano contro la mancanza di sicurezza all’interno delle strutture italiane. Nel pomeriggio del 04/10/2017 all’interno dell’istituto Bustese si è