Pedemontana, Magrini: “Serve un tavolo tecnico per giungere a una soluzione sul pedaggio”

Il consigliere provinciale interviene sulle tariffe estremamente elevate applicate dal primo novembre

05 novembre 2015
Guarda anche: Varese
Pedemontana

Il consigliere provinciale alla Viabilità, Marco Magrini, interviene su un tema di stringente attualità:  «Sulla questione Pedemontana, in questi giorni al centro di acceso di dibattito, abbiamo una posizione ben precisa: siamo convinti che si tratti di un’opera necessaria, attesa per anni da tutto il territorio e che in questi primi mesi di utilizzo ha portato grandi benefici alla viabilità, ai tempi di percorrenza e alla sicurezza viaria della porzione di territorio in cui scorre. Una certezza che non può essere inficiata dalla questione pedaggio. D’altro canto però abbiamo registrato la legittima preoccupazione dei cittadini e sindaci dei comuni coinvolti e  degli utenti di questa infrastruttura. Un allarme che non possiamo sottovalutare e rispetto al quale crediamo si possano trovare soluzioni condivise, tese a valorizzare gli sforzi fatti a livello politico ed economico per realizzarla e dare finalmente alla nostra provincia una via di comunicazione strategica.

Provincia di Varese fin dalla progettazione dell’opera ha sempre svolto un ruolo importante di coordinamento territoriale tra le istituzioni e i cittadini. Questo ha permesso di realizzare un’opera attesa, condivisa e accettata in tutte le sue forme e componenti, risultato non scontato visto l’impatto dei lavori. Provincia di Varese coordina anche l’Osservatorio ambientale, che ha il compito di monitorare gli effetti indotti sull’atmosfera, sul terreno e sulle acque. La posizione della Provincia di Varese è sempre stata quella di coinvolgere e arrivare a soluzioni partecipate. Metodo che ha dato risultati concreti e che auspichiamo possa essere adottato anche sulle questione pedaggio. A tal proposito, infatti, ci siamo già attivati nelle sedi istituzionali opportune per risolvere un problema che, alla luce dei fatti di questi giorni, ha una pesante ricaduta sulla viabilità locale. Nell’affrontare la problematica poi dobbiamo considerare anche le criticità legate ai possibili sviluppi futuri del territorio interessato dalla Pedemontana. Per questo chiediamo fin da ora l’istituzione di un tavolo tecnico di confronto sul quale portare e considerare benefici e problemi e giungere a una soluzione, che tenga anche in considerazione le istanze di sindaci, cittadini e associazioni di categoria».

Tag:

Leggi anche:

  • Pallanuoto – La BPM Sport Management espugna Torino con una grande prestazione

    La terzultima giornata della regular season del Campionato di A1 non riserva sorprese per la BPM Sport Management. Il sette di Gu Baldineti batte in trasferta il Torino ’81 per 19-9 (3-2, 5-3, 7-0, 4-4) e grazie ad un’ottima prestazione continua la preparazione alla Final Six, in programma tra
  • Progetto Binda 2017, quando il ciclismo è passione

    Il “Progetto Binda 2017” prende ufficialmente il via martedì 25 aprile con la Piccola Tre Valli Varesine, giunta alla sua 41° edizione. La tradizionale gara – valevole come 2° prova del Giro della Provincia categoria Allievi e come 3° Trofeo Veneto Banca – si disputerà a Induno
  • La Pro Loco fa il “giro del mondo” con Paola Gianotti

    Emozionante serata nella Sala consiliare del Castello Visconteo per il “Mese della Cultura” organizzato dalla Pro Loco Fagnano Olona guidata da Armida Macchi e Paolo Bossi. Guest star del momento è stata la famosa ciclista Paola Gianotti, contattata tramite il Gruppo Sportivo
  • Pallanuoto, 24ª giornata: la BPM Sport Management nella tana del Torino ‘81

    Torna il campionato di Serie A1. Ad un mese dalle Final Six di Torino, la BPM Sport Management domani sarà proprio nel capoluogo piemontese per sfidare il sette di coach Aversa. Una sfida in cui i Mastini sono i favoriti sulla carta, ma che non dovranno assolutamente sottovalutare in quanto il