Parcheggio alla Prima Cappella e degrado: “A Varese la Grande Bruttezza”

Il Comitato Varese2.0 attacca il primo cittadino. E annuncia un presidio sul luogo dove dovrebbe sorgere l'autosilo. Il 7 aprile il terreno tornerà nelle mani dei proprietari

30 marzo 2016
Guarda anche: Varese
FB_IMG_1459339098994

“Hanno detto tante bugie, ci hanno accusato di avere estorto firme, quando non è vero. Oggi, dopo i recenti fatti con l’interdittiva antimafia, si vede che avevamo ragione”.

Daniele Zanzi, portavoce del Comitato Varese2.0, attacca la giunta uscente e il sindaco Attilio Fontana, sul progetto del parcheggio alla Prima Cappella.

“Qualcuno ha cercato di toglierci anche la nostra identità, accusandoci di metterci di traverso a questo parcheggio – ha detto Zanzi – noi siamo stati semplicemente dei cittadini che si sono messi a disposizione della comunità. E in cambio veniamo denunciati, zittiti e non ascoltati. Oggi è chiaro a tutti che il re è nudo, sul parcheggio Fontana è nudo”.

E quindi: ” Anche adesso sembrano dispiaciuti di non poter firmare il contratto, senza essersi mai posti il problema della
Non si sono posti nemmeno il problema della possibile collusione con la ‘ndrangheta”. 

Quindi è intervenuto Laura Caruso, tra i fondatori del comitato: “In dieci anni a Varese  è arrivata la Grande Bruttezza. Degrado e mancanza di manutenzione e interesse per la cosa pubblica. Un abbruttimento ed un distacco degli amministratori dai cittadini. Le ultime parole rabbiose del sindaco nei nostri confronti lo dimostrano. L’accusa di aver estorto le firme è grave, l’estorsione è un reato. Noi invece abbiamo raccolto le firme dai cittadini che erano indignati, dopo aver saputo dai giornali il rischio di quello che stava accadendo”.

Caruso invita il sindaco “a fornirici informazioni particolari e dettagliate sui casi in cui le firme sarebbero state estorte”.

Zanzi ha quindi ringraziato pubblicamente, oltre ai fondatori del Comitato, anche il candidato sindaco di Lista Varese Civica Andrea Badoglio, che aveva presentato l’esposto sul parcheggio. “Indipendentemente dalle posizioni politiche, è stata una battaglia che ha accomunato tutti noi”.

Zanzi ha quindi annunciato l’organizzazione di un presidio per sabato davanti all’area dove dovrebbe sorgere il parcheggio.

Presente anche il candidato sindaco del centrosinistra, che ha appoggiato l’idea del presidio, Alessandro Ceccoli e Cesare Chiericati del Comitato.

In più, il 7 aprile, a quanto si è appreso, il terreno tornerà nelle mani dei proprietari. Il Comune infatti non avrebbe acquistato mai il terreno, ma avrebbe fatto solo un’immissione di acquisto. E il Comune dovrebbe corrispondere loro un indennizzo che sembrerebbe aggirarsi sui 46.000 euro.

FB_IMG_1459339361206

 

 

 

Tag:

Leggi anche:

  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

      La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti