Natale al Caffè Teatro con Flavio Oreglio

Anche Giuliani, Maffei, Converso e Bocor sul palco samaratese

15 dicembre 2015
Guarda anche: Culture e SpettacoloGallarate
oreglio

Sul palcoscenico del Caffé Teatro c’è salito una volta sola. E non poteva non tornare in occasione del trentennale del locale. Venerdì 18 dicembre Antonio Giuliani sarà il protagonista della serata in via Indipendenza. Classe 1967, ha iniziato la sua carriera nell’edilizia. Dopo essersi fatto le ossa
nei laboratori comici dei locali romani, ha smesso di costruire controsoffitti per dedicarsi al cabaret.
La svolta nella sua carriera è arrivata nel 1991, quando ha preso parte a “Stasera mi butto” su Ra1.
Una carriera televisiva che lo ha portato sulle principali reti nazionali, alla quale Giuliani ha affiancato quella in teatro, dove ha lavora sia come autore che come attore. Nel 2001 ha vinto il premio “Antonio De Curtis” per il suo spettacolo “No stress Giuliani”. Negli ultimi anni ha lavorato
anche come attore drammatico. Ingresso 10 euro, cena a 35.
È allo stesso tempo un comico e un prestigiatore, di sicuro uno che sta riscrivendo le regole del gioco in entrambi questi settori artistici. Walter Maffei porterà il suo spettacolo fatto di illusioni e battute al Caffé Teatro sabato 19 dicembre. Nato in provincia di Varese, ma cresciuto
artisticamente a Milano sul palcoscenico della Taverna dei 7 peccati e della Ca’ Bianca, nella sua carriera Maffei è stato comico, mago e regista. Ma soprattutto ricercatore: come illusionista ha infatti diviso la scena con ballerini, ginnasti, attori, cabarettisti e scrittori per sperimentare nuove
forme di espressione. Ingresso 10 euro, cena a 35.
A gennaio a festeggiato i suoi trent’anni di carriera al Caffé Teatro, mercoledì 16 dicembre tornerà per presentare il suo ultimo libro “Catartico!”. Flavio Oreglio ha scelto il palcoscenico di via Indipendenza per raccontare la sua ultima fatica letteraria, in una serata che sarà introdotta da
Tiziano Riverso che, oltre ad intervistare il collega ed amico, riempirà la serata con la satira tagliente delle sue vignette. Ingresso libero, cena a 20 euro.
A formulare gli auguri di Natale al pubblico del Caffé Teatro ci penserà un pezzo di storia della
tradizione cabarettistica milanese. Martedì 22 dicembre tornerà sul palcoscenico di via Indipendenza Renato Converso, il capocomico della Corte dei Miracoli di Milano. Luogo storico del cabaret milanese, ha visto debuttare e crescere generazioni di comici. Tutti selezionati
dall’occhio attento di Converso. Il quale, oltre ad essere un talent scout, è anche un cabarettista. E porterà al Caffé Teatro il suo repertorio messo insieme durante una vita trascorsa sul palco. Ingresso 10 euro, cena a 35.
Martedì 23 dicembre toccherà invece a Riky Bocor lo spettacolo prenatalizio. Una carriera iniziata nel 1990, prima in duo quindi come solista, Bocor utilizza la comicità per raccontare, disaccrandole, abitudini, convenzioni, usanze e manie degli italiani. Altra caratteristica del suo
cabaret è l’incessante ricerca del dialogo con il pubblico, aspetto che fa della dimensione live l’habitat naturale di questo artista. Per un decennio presentatore del Festival nazionale del cabaret di Torino, nel 2003 è entrato nel Guinness dei primati insieme ad altri 9 comici per avere intrattenuto il
pubblico senza interruzione per 35 ore consecutive. Ingresso 10 euro, cena a 35.
Giovedì 17 dicembre torna ad esibirsi il Trio Norimberga, al secolo Urbano Moffa, Italo Giglioli
e Max Bunny. A loro il compito di chiudere la stagione dei laboratori del 2015. Ingresso 5 euro,
cena a 30.
Domenica 20 dicembre sarà invece la volta di “Singoli auguri”, una serata dedicata ai single con spettacoli di magia al tavolo ed intrattenimento musicale. Ingresso libero, cena a 25 euro.
Salvo diversa indicazione, gli spettacoli avranno inizio alle 22.30. Il costo della cena, servita dalle 20.30, include il prezzo del biglietto. Bevande escluse. Informazioni e prenotazioni allo 0331.223133, oppure allo 0331.228079.

Tag:

Leggi anche: