Muore cadendo nel vuoto dalla funivia a Laveno Mombello

Tragedia a Laveno, dove un cittadino svizzero è precipitato da uno dei cestelli della funivia

01 novembre 2015
Guarda anche: Laghi
FB_IMG_1446332833913

È caduto nel vuoto, precipitando dalla funivia di Laveno Mombello. Una tragedia sulla quale ora indagano i Carabinieri.

I vigili del fuoco dei distaccamenti di Laveno Mombello e Ispra,  sabato 31 ottobre, alle ore 17.30 sono intervenuti nella cittadina lacustre, presso la funivia del Sasso del Ferro per soccorso persona. Per cause ancora in fase di accertamento un uomo è caduto nel vuoto da uno dei cestelli dell’impianto.

Sul posto è stato immediatamente inviato l’elicottero di stanza a Malpensa “Drago 84” con a bordo gli aerosoccorritori che “vericellati” hanno raggiunto il corpo. Da Varese sono stati inviati gli specialisti del S.A.F. (Speleo Alpino Fluviale).

La vittima è un uomo di nazionalità Svizzera, classe ’67. Il corpo è stato recuperato congiuntamente dalle squadre S.A.F. Speleo Alpino Fluviale e dai volontari del soccorso alpino. Le indagini sono affidate ai carabinieri della locale stazione.

 

Leggi anche:

  • Tradate, cede il pavimento e precipita per tre metri

    I vigili del fuoco intervenuti sul posto con un’autopompa hanno collaborato con il personale sanitario e messo in sicurezza l’area. Sul posto i tecnici del comune per le operazioni del caso. L’uomo, un artigiano, sta effettuando un sopralluogo nell’edificio.
  • Cade nel vuoto dalla funivia, si indaga sulla dinamica

    Le modalità sono simili a quelle di un altro incidente, avvenuto il 19 marzo, quando un uomo cadde sempre da un cestello, ma riportò ferite meno gravi. A giorni verrà effettuata l’autopsia.