Morto per un colpo di pistola al volto. Mistero a Tradate

Il corpo di un giovane albanese di 26 anni è stato portato all'ospedale verso le 20.30 di mercoledì 30 dicembre

30 dicembre 2015
Guarda anche: Tradate
Carabinierinuova

Morto per un colpo di pistola in pieno volto. Ma se si tratti di suicidio o meno solo le indagini dei Carabinieri potranno dirlo. 

Il caso, al momento, è avvolto dal mistero. La vittima è un giovane albanese di 26 anni, il cui corpo è stato trasportato nella serata di mercoledì 30 dicembre all’Ospedale di Tradate da un connazionale verso le 20.30.

I medici non hanno potuto fare altro che constatare il decesso.

Tag:

Leggi anche:

  • Pallanuoto – La BPM Sport Management espugna Torino con una grande prestazione

    La terzultima giornata della regular season del Campionato di A1 non riserva sorprese per la BPM Sport Management. Il sette di Gu Baldineti batte in trasferta il Torino ’81 per 19-9 (3-2, 5-3, 7-0, 4-4) e grazie ad un’ottima prestazione continua la preparazione alla Final Six, in programma tra
  • Progetto Binda 2017, quando il ciclismo è passione

    Il “Progetto Binda 2017” prende ufficialmente il via martedì 25 aprile con la Piccola Tre Valli Varesine, giunta alla sua 41° edizione. La tradizionale gara – valevole come 2° prova del Giro della Provincia categoria Allievi e come 3° Trofeo Veneto Banca – si disputerà a Induno
  • La Pro Loco fa il “giro del mondo” con Paola Gianotti

    Emozionante serata nella Sala consiliare del Castello Visconteo per il “Mese della Cultura” organizzato dalla Pro Loco Fagnano Olona guidata da Armida Macchi e Paolo Bossi. Guest star del momento è stata la famosa ciclista Paola Gianotti, contattata tramite il Gruppo Sportivo
  • Pallanuoto, 24ª giornata: la BPM Sport Management nella tana del Torino ‘81

    Torna il campionato di Serie A1. Ad un mese dalle Final Six di Torino, la BPM Sport Management domani sarà proprio nel capoluogo piemontese per sfidare il sette di coach Aversa. Una sfida in cui i Mastini sono i favoriti sulla carta, ma che non dovranno assolutamente sottovalutare in quanto il