Mirabelli (Pd): “Dove sono le strisce pedonali in viale Belforte?”

Il capogruppo dei Democratici lamenta la lentezza dei lavori di rifacimento della segnaletica ad asfaltatura ormai conclusa da parecchi giorni

21 agosto 2015
Guarda anche: Varese
strisce mancanti viale belforte

Finalmente, dopo parecchie sollecitazioni, forse anche per l’approssimarsi delle prossime elezioni, l’Amministrazione comunale si è decisa a rifare l’asfaltatura di un tratto di una delle principali strade d’accesso alla nostra città qual è viale Belforte, che era piuttosto consumato.

Bisogna sapere che proprio viale Belforte, dove, nelle ore di punta, transitano circa 2200 veicoli ogni ora, detiene, insieme a viale Borri, un ben triste primato: la maglia nera a causa degli incidenti che vedono coinvolti i pedoni, spesso, come dimostrano casi accaduti anche di recente, investiti addirittura mentre stanno attraversando le strisce pedonali, da automobilisti che non danno loro la precedenza.

Ciò avviene nonostante gli automobilisti indisciplinati rischino una sanzione che va da 162 a 646 euro e la decurtazione di 8 punti della patente.

Non può che preoccupare, pertanto, il fatto che, nonostante i lavori di rifacimento del manto stradale siano ormai terminati da circa un mese, in una zona delicata di viale Belforte, come quella raffigurata nella foto allegata, pubblicata da alcuni cittadini su fb, non siano ancora state ripristinate le strisce pedonali.

Benché vi sia il cartello verticale che segnala la presenza di un attraversamento pedonale, manca l’apposita segnaletica orizzontale.

Se già in condizioni normali, in viale Belforte, per i pedoni, attraversare le strisce pedonali è una specie di roulette russa, come si può definire l’attuale situazione di pericolo che, secondo l’art, 137 c.7 del Regolamento di esecuzione e di attuazione del Codice della strada, dovrebbe, invece, essere risolta “nei tempi tecnici strettamente necessari”?

Stessa situazione in via Cairoli.

Qui c’è da sottolineare che, in compenso, sono state, prontamente, ripristinate le strisce blu che delimitano gli stalli per la sosta a pagamento.

Questa Amministrazione comunale, evidentemente, ha due pesi e due misure: è attenta ed efficiente quando ha la prospettiva di incassare, come nel caso delle strisce blu, è disattenta ed inefficiente quando non ha alcuna prospettiva di incassare, come nel caso del rifacimento degli attraversamenti pedonali.

Ma la sicurezza stradale non dovrebbe essere più importante di qualsiasi altra cosa?

Fabrizio Mirabelli
Capogruppo PD Varese

Tag:

Leggi anche:

  • La SC Binda riparte ancora più forte

    Ieri sera presso la sede di Sant’Ambrogio della Società Ciclistica Alfredo Binda si è tenuta un’importante riunione dei soci. All’ordine del giorno, oltre le consuete procedure amministrative di approvazione di bilancio di esercizio della scorsa stagione e presentazione del
  • 16° Giornata Nazionale del Sollievo in Hospice tra sport e musica

    In occasione della sedicesima Giornata Nazionale del Sollievo l’Associazione Accanto onlus – Amici dell’Hospice S. Martino – in collaborazione con l’Hospice San Martino, il Gruppo Paxme (Gruppo Paritetico di Cooperative Sociali) e la Cooperativa Sociale Arca, organizza un
  • Hayden non ce l’ha fatta, il pilota è deceduto nel pomeriggio

    E’ di pochi minuti fa la notizia della morte di Nicky Hayden, il pilota 36enne di superbike rimasto vittima di un incidente in bici qualche giorno fa a Misano Adriatico. Apparso subito in condizioni disperate, con danni cerebrali al cervello e ai polmoni, lo statunitense ha lottato fino ad
  • Varese weekend nero: finale playoff persa e dimissioni del presidente

    Il Varese chiude la stagione senza festa e senza sorrisi. L’ultima partita dell’anno, ovvero la finale playoff di Serie D, finisce con la vittoria del Gozzano che passa al “Franco Ossola” 2-0 grazie ai gol di Gulin e Segato. Buon primo tempo per i biancorossi, ma ripresa da dimenticare