Luvinate: approvata all’unanimità variante al PGT

Piena soddisfazione per il sindaco Boriani e l'assessore Broggi

29 febbraio 2016
Guarda anche: Varese Città
Boriani Alessandro Luvinate

Approvato in via definitiva e all’unanimità, tra le forze di maggioranza ed opposizione presenti giovedì scorso in Consiglio Comunale, la variante generale al Piano del Governo del Territorio. E’ questo l’importante risultato emerso nel consiglio comunale di Luvinate, al termine di un lungo ed articolato iter amministrativo.

EVOLUZIONE, NON STRAVOLGIMENTO – “Senza modificare l’impianto dello strumento urbanistico approvato dalla scorsa Amministrazione e senza rinnegarne la filosofia di fondo, la Variante Generale al PGT ora definita apporta modifiche significative sulla disciplina di una grossa porzione del territorio comunale, finalizzate ad un miglior perseguimento degli obiettivi di tutela e di sviluppo del territorio” sottolinea Marco Broggi, assessore al Territorio.

MENO EDIFICABILITA’ – Nella parte sud del paese viene introdotta una sostanziale conservazione dello stato di fatto in termini di consumo di suolo e carico insediativo. Questo in ragione degli evidenti caratteri di naturalità e delle dirette relazioni con il sistema paesistico-ambientale, riscontrabili nella macro-area che parte dalle vie Bosisio e Castello e procede verso il sud del paese. Minore edificabilità cui fa da contraltare la volontà di rivitalizzare il centro storico e le aree centrali del paese.

NUOVA STRADA PEDONALE, PREVISIONE NUOVE AREE DI SOSTA – Confermato l’istituto delle Aree Speciali, quale strumento di gestione delle trasformazioni più delicate e di finanziamento della città pubblica, perfezionando le procedure, in modo da rendere più facilmente attuabili le previsioni di servizi per la comunità: la possibilità di costruzione di un nuovo percorso di “mobilità debole” che dal Parco del Sorriso, correndo sotto l’oratorio, arrivi in via Marconi, tale da collegare pedonalmente la parte sud del paese senza passare dalla strada statale; la realizzazione di nuove aree di sosta in via Mazzorin e via Rancio.

SPIRITO DI COLLABORAZIONE – “Ringrazio gli uffici, i tecnici e l’assessorato per il grande impegno profuso. Mi rallegro poi – sottolinea il Sindaco Boriani – del grande spirito di collaborazione che si è instaurato tre le varie forze del consiglio comunale, con una partecipazione attiva e propositiva. L’unanimità raggiunta giovedì scorso sul provvedimento più importante per un consiglio comunale è un valore significativo e segno di responsabilità. Un metodo da perseguire anche per il futuro”.

Tag:

Leggi anche:

  • Luvinate, dopo il fuoco si fanno i conti con i danni dell’acqua

    “Dopo il nubifragio della notte e sperando in qualche giorno di sole, stiamo facendo i conti dei danni e delle azioni da subito mettere in campo. I lavori di messa in sicurezza già finanziati con 600.000€ da Regione Lombardia diventano ora urgenti“. Così dichiara il Sindaco
  • Luvinate, Boriani chiude il mandato: “Comune virtuoso e con i conti in ordine”

    I DATI – Crescente diminuzione delle spese per il personale, con un’incidenza sulle spese correnti passate dal 29,38% del 2011 al 25,53% del 2015; diminuzione del rapporto fra debito e popolazione residente per i mutui accesi dalle precedenti amministrazioni passato da 896,11 € a
  • Luvinate: Boriani di nuovo in campo con la lista Tre Torri

    I CANDIDATI – Alessandro Boriani, Sindaco uscente dal 2011 al 2016 e già Vicesindaco dal 2006 al 2011, si ripresenterà per il secondo mandato, insieme a tutta la Giunta uscente: Lucia Bianchi, attuale vicesindaco; Marco Broggi, assessore al Territorio; Fabio Brusa, assessore al Patrimonio;
  • Luvinate: 100 donne a cena con il sindaco

    All’attività dei normali operatori di sala, si sono uniti anche il Sindaco, il Presidente Proloco, il Direttore della Corale e un rappresentante maschile sempre del coro parrocchiale che hanno così rallegrato i vari tavoli, fra una portata e l’altra. Consegnato anche il “Grembiule