Luca Conte su Seregno “La Lega apra gli occhi e faccia ammenda”

Riceviamo e pubblichiamo la nota del Capogruppo PD del Comune di Varese, Luca Conte, sui fatti accaduti negli ultimi giorni nel comune di Seregno

02 ottobre 2017
Guarda anche: LettereVarese Città

“I fatti di questa settimana, che hanno visto protagonista il Comune di Seregno, credo debbano indurre chi si occupa di politica in Lombardia ad alcune riflessioni.

Occorre innanzitutto considerare che anche gli ultimi mesi di mandato del governatore Maroni non sembrano poter essere risparmiati da indagini e vicende giudiziarie, che ancora una volta lambiscono i piani alti del Pirellone, in questo caso attraverso il presunto coinvolgimento dell’ex braccio destro di Maroni, nonché tuttora consigliere regionale di Forza Italia, Mario Mantovani.
Come detto non si tratta di un evento isolato, ma solo dell’ultimo caso, in ordine di tempo, di “interessamento” da parte della giustizia nei confronti di Regione Lombardia e dei suoi vertici politici, con procedimenti giudiziari che hanno coinvolto in questa legislatura funzionari, consiglieri e assessori sino al Governatore stesso, direttamente imputato in un procedimento ancora in corso.
Al termine dei processi sapremo chi ha effettivamente commesso atti penalmente rilevanti, non si può tuttavia negare che la maggioranza di centrodestra alla guida della Lombardia non sia stata in grado di tenere lontane dal Pirellone vicende e sospetti che, in altri contesti, hanno più volte spinto esponenti forse più folcloristici del compassato Maroni a sventolare cappi e manette.
La vicenda Seregno ha inoltre un secondo punto di vista allarmante per le istituzioni lombarde, poiché si presenterebbe, se confermato, come l’ennesima prova di infiltrazioni dell’ndrangheta negli enti locali della nostra regione.
Con il trascorrere dei decenni la criminalità organizzata ha mutato forme e strategie, dilatando i propri interessi e aumentando le proprie ramificazioni.
La Lombardia, anche e soprattutto in virtù delle cospicue attività economiche di cui è sede, non poteva non attrarre l’interesse di certi “affari”. 
La prima forma di lotta, in questi casi, è la presa d’atto dell’esistenza del problema. Sono pertanto deprecabili le posizioni di chi in casa Lega, fino a pochi anni or sono, negava la presenza della criminalità organizzata al nord. Una posizione superficiale, che i fatti hanno malauguratamente smentito e che ricorda troppo da vicino il triste ritornello di chi, in altri decenni ed altre regioni andava ripetendo, vuoi per la medesima superficialità, vuoi per complicità, come la mafia non esistesse.
La Lega apra gli occhi e faccia ammenda, ma siano tutto il mondo politico e la società civile a reagire e a tenere fuori dalle istituzioni interessi criminali che non devono né possono avere alcuna udienza. Sia la prossima legislatura un momento di svolta e non il ripetersi del triste stillicidio giudiziario cui il Pirellone a guida Maroni ci ha abituati. “

Tag:

Leggi anche:

  • La Pallanuoto Banco BPM Sport Management sfida il CN Marsiglia

    È tutto pronto per la partita d’andata della semifinale di Len Euro Cup che domani alle ore 20.00 vedrà la Pallanuoto Banco BPM Sport Management ospite nella vasca dei francesi del CN Marsiglia. Non sarà una sfida facile per il sette di mister Marco Baldineti che andrà ad affrontare la
  • Due italiani sul podio della Coppa del Mondo di parapendio

    Il pilota Nicola Donini si è classificato secondo alla finale mondiale disputata a Roldanillo in Colombia e vinta dallo svizzero Michael Siegel. Il successo italiano è consolidato dal terzo posto di Joachim Oberhauser di Termeno (Bolzano). Eccellenti le prestazioni di Donini, ventiduenne di
  • Il Canottaggio mondiale ritorna a Varese con la Coppa del Mondo 2020

    Il Direttore Esecutivo della FISA Matt Smith ha informato il Presidente Federale Giuseppe Abbagnale che il Consiglio FISA, la Federazione Internazionale del canottaggio, riunitosi a Londra lo scorso week-end, ha assegnato a Varese la 2^ Coppa del Mondo in programma dal 1° al 3 Maggio 2020. Sempre
  • Pallanuoto Banco BPM Sport Management in trasferta contro la Rari Nantes Savona

    Tornerà in acqua sabato 20 gennaio alle ore 18.00 la Pallanuoto Banco BPM Sport Management che chiuderà il girone d’andata del campionato di serie A1 maschile con la sfida sul campo della Rari Nantes Savona. Una partita da prendere con le dovute cautele, perché dall’altra parte la formazione