Lonate Pozzolo: ritorna il cippo agli aviatori della Brughiera

Dopo il restauro e la traslazione, venerdì 23 la consegna

13 settembre 2016
Guarda anche: Malpensa
cippojpg

Venerdì 23 settembre, alle ore 10,00, si terrà presso il Parco delle Rimembranze di Lonate Pozzolo la cerimonia solenne per la ricollocazione del cippo dedicato agli aviatori della Brughiera.

Il cippo, che era stato eretto l’ 11 ,aggio  1968 nel Campo della Promessa a cura di un gruppo di ex appartenenti all’aeronautica Militare, è stato recentemente restaurato e traslato presso il Parco delle Rimembranze di Lonate Pozzolo.

All’interno del Parco delle Rimembranze di Lonate Pozzolo il comitato Recupero Reperti, con il coordinamento delle istituzioni, ha negli anni ricollocato altre vestigia aviatorie del Campo della Promessa, il campo di aviazione militare tra i più vasti d’Italia, che fu teatro operativo dal 1920 al 1945 con la fine del conflitto mondiale.

Una storia aviatoria che da diversi anni il comitato di Lonate Pozzolo intende preservare e mantenere viva nella memoria, gradualmente attraverso un lavoro di recupero e restauro di manufatti rinvenuti nell’area all’interno del “Campo della Promessa”  tanto caro a Gabriele d’Annunzio, il quale fece scrivere sulla stele originale la seguente frase “Ai martiri Innominati dell’ala infranta e invitta che dell’eterno silenzio fanno la lor gloria eterna – 11 marzo 1926”.

Questi reperti, sono oggi  visibili sulla via Gaggio, antica strada comunale che conduceva al porto di Lonate Pozzolo e Oleggio, restaurata e riaperta da un gruppo di lonatesi.

Oltre ad organizzare conferenze, serate a tema e patrocinare la pubblicazione di libri sull’argomento, il Comitato con il suo impegno ha permesso di conoscere e visitare l’intera area del Campo della Promessa, dove sono ancora visibili le vestigia militari dell’epoca.

Le attività di ricerca e di recupero del comitato continuano senza sosta e non si esclude che nei tempi a venire possa essere valutata la possibilità di ristrutturare la “Rosa dei Venti”, forse l’unico grande manufatto rimasto integro dopo tanti anni in Italia al servizio degli uomini addetti alla manutenzione degli aerei, utilizzato per la taratura delle bussole di bordo.

La cerimonia è stata patrocinata dalla Provincia di Varese, dal Comune di Lonate Pozzolo e dalla Fondazione Comunitaria del Varesotto ONLUS.

Saranno presenti alla manifestazione la Fanfara dell’Aeronautica Militare con le autorità civili e militari, le Associazioni d’Arma e combattentistiche, le Associazioni cittadine con alcune rappresentanze delle scuole elementari e medie di Lonate Pozzolo.

Con il comitato promotore hanno collaborato nell’organizzazione della cerimonia l’Associazione Arma Aeronautica di Gallarate, l’Associazione “Cavalieri del Fiume Azzurro di Lonate Pozzolo e l’Associazione Italiana Amici dell’Aviazione “Clipper” di Ferno.

 

Tag:

Leggi anche:

  • Calcio, Europe League – Il Milan si beve lo Shkendjia ed ipoteca i gironi

    Un match senza storia quello che ieri sera ha visto il Milan imporsi sui macedoni dello Shkendija. A San Siro, nel primo atto dei playoff di Europa League finisce addirittura 6 a 0 grazie alle doppiette di Silva e Montolivo a cui si sono aggiunte le reti di Borini ed Antonelli. Se è vero che gli
  • Janus River a Villa Recalcati

    Si terrà domani giovedì 17 agosto a partire dalle ore 10:3= presso l’Ufficio di Presidente di Villa Recalcati la conferenza stampa per accogliere Janus River, il ciclista ottantenne che da 17 anni sta girando il mondo a bordo della sua bicicletta. All’evento saranno presenti il Vicepresidente
  • La Piscina Manara di Busto Arsizio sarà la casa delle giovanili della BPM Sport Management

    La pallanuoto e Busto Arsizio: un legame che diventerà ancora più stretto nella stagione 2017/2018 grazie alla volontà di Sport Management di investire ulteriori risorse in una delle discipline più importanti per l’azienda e che ha nella Piscina Manara il fulcro della sua attività. La
  • Janus River: 
la tappa malnatese
 del giro del mondo ad 80 anni in bicicletta

    Passerà da Malnate Janus River, il ciclista ottentenne che dal 2000 si è proposto di fare il giro del mondo su due ruote, contando su un budget di 3 euro al giorno e la generosità di chi incontra. Classe 1936, la tempra che può avere solo chi nasce in Siberia, 17 anni fa ha iniziato il viaggio