“Liberi per la Provincia”: il centrodestra scende in campo sostenendo Silvana Alberio

Presentata la lista unitaria per le elezioni provinciali. Grande assente Ncd, che corre con il centrosinistra. La candidata: ‘Esportiamo il modello Gavirate in Provincia’

23 Settembre 2014
Guarda anche: PoliticaVarese Città
Listaprovincia

“Liberi per la Provincia”. La lista del centrodestra per le prossime elezioni provinciali, dove a votare saranno sindaci e consiglieri comunali del territorio a seguito della Riforma Delrio, è pronta.

Ed è stata presentata ufficialmente ieri mattina, alla presenza della candidata presidente, la sindaca di Gavirate Silvana Alberio. Una lista che, con l’eccezione della Lega, che ne presenta una sua (sempre a sostegno di Alberio), e di Ncd, che ha scelto il centrosinistra, ha riunito tutti i partiti della coalizione, Forza Italia, Udc, Fratelli d’Italia, il gruppo vicino al consigliere regionale Luca Ferrazzi (ex An eletto nella Lista Maroni), la lista civica che a Cassano Magnago ha sostenuto Poliseno e infine diversi esponenti provenienti da liste civiche apartitiche.
“La mia figura rompe un po’ gli schemi – ha dichiarato Alberio – dal momento che non faccio riferimento a nessun partito. Ho accettato, dopo i dubbi iniziali, per poter esportare il modello Gavirate in Provincia, ovvero quel modello che punta sulle persone e non sui partiti”.
Un piccolo passaggio sulle polemiche da parte di Ncd, anche se la sindaca non nomina mai il partito. “Mi dispiace a titolo personale che certe dichiarazioni siano scese più su un piano personale che generale, non si è riusciti ad andare oltre le elezioni locali su un piano provinciale”. E infine si autodefinisce “un pochino anarchica, nel senso più nobile e laico del termine, mi piace lavorare a mani libere pur nel rispetto delle singole identità”.

Christian Campiotti, segretario regionale dell’Udc, ha sottolineato “la capacità di fare una lista unitaria del centrodestra, andando oltre i singoli partiti, senza tuttavia rinnegarli”. Mentre il referente di Fdi Fabio Fedi ha rimarcato come “Alberio è una vera candidata civica, e non di facciata come il candidato del centrosinistra”. Marcello Pedroni di Forza Italia ha quindi sottolineato “l’importanza di essere riusciti a tenere insieme le forze di centrodestra in segno anche di quella continuità rispetto alla precedente gestione provinciale. Il fatto che l’ente oggi sia di secondo livello non deve inficiare il fatto che i cittadini hanno dato sempre un’indicazione politica precisa, quella di scegliere il centrodestra”.

I sedici candidati al consiglio provinciale sono Andrea Azzalin (consigliere Origgio), Marco Brovelli (consigliere Angera), Egidio Calvi (sindaco Bardello), Alessandro Chiesa (consigliere Busto Arsizio), Fabrizio Farisoglio (sindaco Castellanza), Dario Frattini (consigliere Gemonio), Piero Galparoli (consigliere Varese), Ennio Imperatore (consigliere Varese), Angelo Pierobon (sindaco Arcisate), Marco Riganti (consigliere Solbiate Arno), Roberto Saporiti (consigliere Cassano Magnago), Aldo Simeoni (consigliere Gallarate), Paola Stanchina (consigliere Venegono Inferiore), Giuseppe Taldone (consigliere Luino), Valter Antonio Tomasini (consigliere Cardano al Campo), Vittorio Vennari (consigliere Saronno).

Tag:

Leggi anche:

  • Alessandro Molinari “Le mie dimissioni dal partito Fratelli d’Italia”

    “Con la presente, sono ad annunciare  le mie dimissioni dal partito Fratelli d’Italia, dalla carica nel direttivo provinciale di quest’ultimo e dalla commissione n. 4 “P.G.T, mobilità e urbanistica” del comune di Varese, conferitami dal consigliere Gaetano Iannini,
  • Grossi e Caleffi, dimissioni da Forza Italia

    “Nella mattinata di oggi, lunedì 26 novembre 2018, Io e Claudia Caleffi abbiamo presentato al coordinatore cittadino di Forza Italia Varese, Roberto Leonardi, le nostre dimissioni rispettivamente dai ruoli di coordinatrice e vice-coordinatrice di Forza Italia Donne Varese. Il percorso
  • Piero Galparoli entra in consiglio comunale

      In seguito alle dimissioni dal consiglio comunale di Carlotta Calemme, a prendere il suo posto sarà Piero Galparoli. > Varese, Carlotta Calemme si dimette dal consiglio comunale La presentazione del nuovo consigliere comunale, che entra a palazzo Estense per la lista di Forza Italia,
  • Varese, Carlotta Calemme si dimette dal consiglio comunale

    La lettera di dimissioni è arrivata sulla scrivania del sindaco nella mattinata di mercoledì 14 novembre. Carlotta Calemme, la più giovane eletta a Varese nelle passate elezioni, annuncia il suo addio alla politica della città. La spiegazione di questa decisione è stata scritta in una lungo