Legambiente: Valentina Minazzi nuovo presidente della sezione varesina

Stagione di congressi per l'associazione ambientalista

22 ottobre 2015
Guarda anche: Varese
Legambientevarese

Legambiente si prepara per una nuova stagione di congressi che porteranno dei cambiamenti importanti nella struttura dell’associazione. Al Congresso Regionale del 25 ottobre a Pavia e al X Congresso nazionale dell’11, 12 e 13 dicembre a Milano verranno affrontati i temi fondamentali su cui verterà l’azione del Cigno Verde nei prossimi quattro anni.
Un percorso di rinnovamento che il circolo di Legambiente Varese ha iniziato ad intraprendere con la nomina della presidente Valentina Minazzi: dopo dieci anni in prima fila, infatti, Dino de Simone ha passato il testimone.
All’incontro dei delegati varesini la nuova presidente si è soffermata sulla necessità di cambiare il modo di vivere la vita associativa: “l’associazione non dovrebbe più essere solo uno strumento con cui portare avanti battaglie ambientaliste ma un luogo aperto, un’occasione per praticare nuovi stili di vita, creare sinergie col territorio ed essere opportunità di educazione e formazione per i cittadini, soprattutto i giovani. Occorre intercettare le sensibilità ambientali che si muovono fuori di noi e attivare nuove relazioni”.
Il prossimo appuntamento sarà dunque a Pavia il 25 ottobre con il Congresso Regionale dal titolo “Migliorare il futuro partendo dall’imperfetto”. Un’occasione per confrontarsi sul ruolo della città, da non percepire come minaccia alla sostenibilità ma come fonte di una soluzione, nella quale è possibile conciliare il benessere con una riduzione dell’impatto dell’attività umana sull’ambiente. Le città – e i capoluoghi di Provincia come Varese dovrebbero fungere da esempio – secondo l’associazione ambientalista devono diventare l’ambito in cui promuovere un’economia circolare capace di riutilizzare e reinventare prodotti e servizi, risorse e territorio: dalla riqualificazione energetica alla necessità di investimenti infrastrutturali per una mobilità realmente sostenibile, al rapporto
con lo spazio rurale.
“Legambiente Varese accetta la nuova sfida – conclude Valentina Minazzi -: ripartire da un mondo imperfetto, attraverso le tante energie messe in gioco da chi si impegna con passione per l’ambiente, con l’obiettivo di costruire un futuro migliore. La partecipazione dei cittadini sarà essenziale poiché non può esistere una green economy senza una green society, responsabile, consapevole del proprio impatto ambientale e custode del proprio territorio”.

Tag:

Leggi anche:

  • Pallanuoto: la BPM Sport Management espugna il Foro Italico

    Arriva la terza vittoria in sette giorni. La BPM Sport Management ha iniziato il nuovo anno veramente alla grande. A farne le spese questa volta è la SS Lazio Nuoto che, alla Piscina del Foro Italico, è uscita sconfitta per 9-17 (1-7, 3-1, 3-6, 2-3). Ottime le prestazioni di Mirarchi e Luongo,
  • Pallanuoto: la BPM Sport Management a Roma contro l’insidia Lazio

    Dopo le fatiche di Coppa torna il Campionato. Messo in cassaforte il risultato del match di andata (12-10 / ritorno in programma sabato 18 febbraio), domani la BPM Sport Management sarà a Roma dove, alla Piscina del Foro Italico, sfiderà la SS Lazio Nuoto per la 12ª giornata del Campionato di
  • Un campione olimpico a Varese: Jury Chechi

    Il sindaco di Varese Davide Galimberti, il vicesindaco Daniele Zanzi e il presidente del Consiglio comunale hanno incontrato questa mattina a Palazzo Estense il campione olimpico Jury Chechi. Il famoso ginnasta sta trascorrendo qualche giorno a Varese, città in cui da atleta si è allenato per
  • Euro Cup, semifinale: alla BPM Sport Management il primo round contro l’Oradea

    Grande spettacolo in vasca alle Piscine Manara. Nell’andata della semifinale di Euro Cup, la BPM Sport Management batte 12-10 (3-4, 3-4, 2-1, 4-1) il CSM Digi Oradea, rimontando nel quarto tempo lo svantaggio maturato nella prima parte di gara . Nell’altro match lo Jadran Carine Herceg Novi