“Lavoreremo per la città”. Zanzi si candida alle primarie di centrosinistra

L'agronomo Daniele Zanzi, portavoce del Comitato Varese 2.0, si presenta per le primarie

23 ottobre 2015
Guarda anche: PoliticaVarese
FB_IMG_1445584590158

FB_IMG_1445584590158

Un programma chiaro con punti come l’abbandono definitivo del parcheggio alla Prima Cappella e un programma definitivo per il risanamento del Lago di Varese. Daniele Zanzi, portavoce del Comitato Varese2.0, ha presentato la propria candidatura alle primarie di centrosinistra. 

“Imporre Marantelli a Varese da Roma, significherebbe renzianizzare il Pd. E sarebbe grave>. Il Comitato Varese 2.0 scende ufficialmente in campo per le comunali del 2006, presentando la candidatura del portavoce Daniele Zanzi alle primarie di centrosinistra.

Ma il Comitato non ha perso il proprio spirito battagliero. Anzi, si presenta come un alleato intenzionato a tenere decisamente in riga il Pd. A partire dalla firma di un accordo di alleanza, che deve essere ancora ufficialmente diffuso, ma del quale Zanzi annuncia già alcuni punti fondamentali. <Abbiamo chiesto e inserito che l’alleanza non venga mai allargata a chi ha fatto parte di coalizioni di governo durante le giunte Fumagalli e Fontana – spiega il candidato alle primarie – se questa clausola venisse disattesa, noi riterremo decaduta l’alleanza con il Pd e qualsiasi accordo”.

Insomma, la stessa richiesta che aveva posto Sel, salvo che i vendoliani sono uscita dal tavolo, mentre Varese2.0 è rimasto e avrebbe ottenuto dal Pd la garanzia di tenere fuori Ncd. <Anche se sono forze politiche che hanno cambiato nome, le persone dietro sono sempre le stesse>.

Il programma è chiaro con punti come l’abbandono definitivo del parcheggio alla Prima Cappella, il cambio dell’attuale masterplan di piazza Repubblica e un programma definitivo per il risanamento del Lago di Varese.
Sul fronte ambientale vogliono anche l’approvazione del Plis della Bevera. Mentre sono fortemente contrari allo spostamento dell’Università dell’Insubria a Bizzozero. “L’Ateneo deve rimanere in centro” dice Zanzi.

L’agronomo è un fiume in piena. E non risparmia stoccate a nessuno. “Il Pd a livello nazionale è come tutti gli altri partiti – dice – tuttavia a livello locale è diverso. Ci sono persone che hanno a cuore la città e il suo sviluppo”. E ancora: “A livello locale ormai le categorie destra-sinistra non hanno più senso. Bisogna guardare alle persone, alla capacità di amministrare la città”.

Da qui la scelta di allearsi al centrosinistra. “Noi abbiamo contestato tutti gli errori dell’amministrazione uscente. Nonostante questo, ci sono persone della maggioranza di centrodestra che ci avevano proposto di fare una lista civica e correre in alleanza con loro. Ma come hanno fatto a pensare che avremmo potuto presentarci con chi abbiamo sempre criticato?”.

Varese2.0 vi tiene a rimarcare il proprio profilo civico. “Io invito tutti i varesini a venire a votare alle primarie – continua Zanzi – anche a quegli elettori di centrodestra delusi dall’attuale amministrazione. Noi rappresentiamo il civismo in queste primarie che sono di coalizione e non solo del Pd. Noi dimostriamo che non siamo appiattiti sul Pd, ma vogliamo correre per la città in un’alleanza che offre le migliori possibilità”.

Un passaggio lo dedica anche al deputato del Pd Daniele Marantelli, ancora incerto sulla possibilità di candidarsi alle primarie, o meno. “Se Marantelli venisse imposto da Roma – sottolinea – sarebbe un fatto gravissimo. Saremmo di fronte ad una renzianizzazione del Pd Varese”.  questo, inutile dirlo, potrebbe significare la rottura dell’alleanza. In sostanza, alle primarie del centrosinistra il Pd non si trova solo un alleato, ma un vero e proprio “guardiano”.

Tag:

Leggi anche:

  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    babbi-natale-buguggiate . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    hockey-varese-progetto-inspire L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

    oggioni_spagnoli   La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti
  • Simone Miele vincitore della Coppa Italia Rally 2016

    rally-simone-miele Simone Miele e Roberto Mometti sono i vincitori della Coppa Italia Rally 2016, serie nazionale reintrodotta da Aci Sport per questa stagione. A bordo della Ford Fiesta World Rally Car, i due varesini – Simone è di Olgiate Olona mentre Roberto di Luino- hanno messo le mani sul titolo di Zona1 già