Laveno Mombello, addio ai fuochi d’artificio di Ferragosto?

La giunta guidata dal sindaco di centrosinistra Ercole Ielmini dice di essere rimasta senza fondi per i fiochi d'artificio. i. E lancia un appello ai privati

27 luglio 2015
Guarda anche: Cultura Musica SpettacoloLaghi
2015-07-25 10.30.59

Dopo oltre cinquant’anni una tradizione rischia di scomparire. Per colpa delle ristrettezze economiche in cui versano gli enti locali.

Il Ferragosto di Laveno Mombello, un evento che dal 1961 richiama un numero enorme di visitatori da tutta la provincia ed oltre, soprattutto per lo spettacolo di fuochi d’artificio sul Lago Maggiore, rischia di saltare per la prima volta quest’anno. Lo conferma la giunta in un comunicato.

“Da più parti provengono richiesta finalizzate a conoscere il programma del Ferragosto Lavenese e, in particolare, se verrà effettuato lo spettacolo dei fuochi d’artificio – scrivono nel comunicato – questa nuova amministrazione comunale, preso atto delle reali e precarie situazioni del bilancio comunale, portate a conoscenza dei cittadini durante l’assemblea pubblica del 16 luglio 2015, non si trova nelle condizioni di poter impegnare alcuna somma per l’appuntamento di Ferragosto. Di conseguenza, a meno di un totale intervento da parte di soggetti privati o associazioni di categoria, non sono previste iniziative particolari per il Ferragosto e tanto meno i fuochi d’artificio”.

Insomma, l’appello è ai privati, commercianti in primis. Altrimenti, quest’anno niente festa.

Tag:

Leggi anche: