La Lega: “L’Asl controlli le condizioni igieniche degli alloggi degli immigrati”

Il segretario provinciale Matteo Bianchi chiede inoltre ai cittadini di segnalare possibili situazioni problematiche

20 giugno 2015
Guarda anche: Varese Città
Lega

La Lega di Varese chiede di verificare le condizioni igienico-sanitarie degli alloggi dei profughi. È la presa di posizione della segreteria provinciale lumbard. 

“Preso atto che le Prefetture, per volere del Ministero dell’Interno, gestiscono l’emergenza sugli arrivi degli immigrati clandestini senza comunicare preventivamente e successivamente un quadro complessivo – nemmeno a Regione Lombardia – di dove vengono alloggiate queste persone, e’ palese la preoccupazione dei Sindaci e la rabbia dei cittadini – attacca Matteo Bianchi, segretario provinciale della Lega Nord –  gli amministratori della Lega Nord non metteranno mai a disposizione alloggi comunali per ospitare gli immigrati che il Ministro Alfano sta distribuendo sui territori.
Tuttavia risultano esserci, sparse a macchia di leopardo per la provincia, strutture di proprietà privata che – autonomamente e all’occorrenza – si propongono per far fronte alle richieste della Prefettura”.

“Come ci insegna l’ultimo caso di Casorate Sempione, tali strutture, magari fatiscenti e magari segnalate solo per lucro, sono carenti dei requisiti minimi igienico-sanitari!
I Sindaci leghisti, non potendo interagire su un accordo tra Prefettura e Privato, chiederanno il coinvolgimento dell’ASL competente per verificare che gli alloggi siano idonei a ricevere persone.
Faremo tutto quanto in nostro possesso per tutelare i cittadini da queste prevaricazioni dello Stato che, incapace di gestire una emergenza, la scarica sulle nostre comunità.
Invitiamo inoltre i cittadini stessi a segnalare direttamente all’ASL (p.c. a Regione Lombardia) casi di condizioni precarie igieniche-sanitarie su abitazioni popolate da immigrati (profughi nel politically correct).
La salute pubblica delle nostre comunità e’ un diritto che va preservato e non può essere accantonato in nome dell’ideologia immigrazionista e magari a favore di qualche privato che cerca di un affitto facile”.

Tag:

Leggi anche:

  • A cavallo tra le rocce lunari, e su astronavi fai da te

    Quante ne sono state dette sulla terra e sulla luna, sabato 18 ottobre a Busto Arsizio se ne vedranno delle belle sull’argomento. Appuntamento dalle 10 alle 16 al maneggio La Bastide in via Samarate, 150. Si farà una gimkana a cavallo tra modelli di rocce lunari, si costruirà un’astronave
  • Conferimento Ufficiale del Titolo Comune Europeo dello Sport 2019 alla Città di Sesto Calende

    Un lunedì pieno di emozioni ed entusiasmo è stato lo scorso 30 ottobre presso la sala d’onore del CONI a Roma per Simone PINTORI (Consigliere Comunale Delegato allo Sport) Danila DE CANDIDO (Consigliere Comunale Delegato ai Bandi) Andrea SCANDOLA (Rappresentante della Pro Sesto) Daniele
  • Cinque mastini della Pallanuoto Banco BPM Sport Management convocati in Nazionale

    Saranno ben cinque gli atleti della Pallanuoto Banco BPM Sport Management che dal 29 ottobre all’1 novembre 2017 si ritroveranno al Centro Federale di Ostia per il raduno collegiale della Nazionale Italiana. Il Commissario Tecnico Alessandro Campagna radunerà gli azzurri per quattro giorni di
  • Definiti gli accoppiamenti dei quarti di finale di Len Euro Cup

    Sorteggiati oggi gli accoppiamenti dei quarti di finale di Len Euro Cup, con la Pallanuoto Banco BPM Sport Management che ha conosciuto il nome della sua avversaria: la Stella Rossa Belgrado. La formazione guidata da mister Marco Baldineti dunque sfiderà la compagine serba (vincitrice