La Lega: “L’Asl controlli le condizioni igieniche degli alloggi degli immigrati”

Il segretario provinciale Matteo Bianchi chiede inoltre ai cittadini di segnalare possibili situazioni problematiche

20 giugno 2015
Guarda anche: Varese
Lega

La Lega di Varese chiede di verificare le condizioni igienico-sanitarie degli alloggi dei profughi. È la presa di posizione della segreteria provinciale lumbard. 

“Preso atto che le Prefetture, per volere del Ministero dell’Interno, gestiscono l’emergenza sugli arrivi degli immigrati clandestini senza comunicare preventivamente e successivamente un quadro complessivo – nemmeno a Regione Lombardia – di dove vengono alloggiate queste persone, e’ palese la preoccupazione dei Sindaci e la rabbia dei cittadini – attacca Matteo Bianchi, segretario provinciale della Lega Nord –  gli amministratori della Lega Nord non metteranno mai a disposizione alloggi comunali per ospitare gli immigrati che il Ministro Alfano sta distribuendo sui territori.
Tuttavia risultano esserci, sparse a macchia di leopardo per la provincia, strutture di proprietà privata che – autonomamente e all’occorrenza – si propongono per far fronte alle richieste della Prefettura”.

“Come ci insegna l’ultimo caso di Casorate Sempione, tali strutture, magari fatiscenti e magari segnalate solo per lucro, sono carenti dei requisiti minimi igienico-sanitari!
I Sindaci leghisti, non potendo interagire su un accordo tra Prefettura e Privato, chiederanno il coinvolgimento dell’ASL competente per verificare che gli alloggi siano idonei a ricevere persone.
Faremo tutto quanto in nostro possesso per tutelare i cittadini da queste prevaricazioni dello Stato che, incapace di gestire una emergenza, la scarica sulle nostre comunità.
Invitiamo inoltre i cittadini stessi a segnalare direttamente all’ASL (p.c. a Regione Lombardia) casi di condizioni precarie igieniche-sanitarie su abitazioni popolate da immigrati (profughi nel politically correct).
La salute pubblica delle nostre comunità e’ un diritto che va preservato e non può essere accantonato in nome dell’ideologia immigrazionista e magari a favore di qualche privato che cerca di un affitto facile”.

Tag:

Leggi anche:

  • Arcieri di Varese, per i 40 anni una festa sociale a Calcinate degli Orrigoni

    Era il 19 luglio del 1977 quando la società, affiliata alla Federazione Italiana Tiro Con l’Arco, apriva per la prima volta le porte ai giovani. La compagnia Arcieri di Varese, festeggia il suo 40esimo anno di età, 40esimo anno di promozione sportiva e sociale nel territorio, 40esimo anno di
  • Calcio Tim Cup – Il Varese pesca il Pisa

    La stagione del Varese parte dalla Toscana e parte da Pisa: saranno loro gli avversari dei biancorossi nel primo impegno ufficiale della stagione Domenica 30 luglio gli uomini di mister Iacolino se la vedranno con gli uomini di Carmine Gautieri ex tecnico proprio dei biancorossi. La sfida di Tim
  • Gite in Lombardia presenta “Al Poncione di Ganna”

    Gite in Lombardia organizza per il 14 agosto una giornata in mezzo alla natura, con metà il Monte Poncione di Ganna, una montagna delle Prealpi Varesine alta 993m slm. “Un sentiero all’ombra di antichi alberi, un’idea per scappare dalla calura delle nostre città certo, ma non solo.
  • Calcio – Il Varese si presenta ufficialmente e va in ritiro

    Oggi è il giorno del raduno, ieri sera si sono tenute le presentazioni ufficiali della nuova dirigenza biancorossa: è così che il Varese si appresta a vivere da protagonista la prossima stagione in serie D. Primo acquisto fra tutti mister Salvatore Iacolino, lo specialista di questa categoria: